Viola, che spettacolo al PalaPentimele. Legnano KO: 79-50 | InAmaranto.it
Calcio

Tutto il calcio professionistico. Serie A, Serie B, Lega Pro

Basket

Il Basket è da sempre uno sport molto seguito a Reggio Calabria

L'Editoriale

Il commento di In Amaranto alla stagione della Reggina

Notizie

Notizie sugli sport minori e dalle società calabresi

Reggina

News e curiosità sulla Reggina nell'anno del centenario

Home » Basket

Viola, che spettacolo al PalaPentimele. Legnano KO: 79-50

Inserito da on 24 novembre 2014 – 01:29No Comment |

Il giorno tanto atteso è finalmente arrivato. Si torna a giocare al PalaPentimele, dopo una lunga assenza dovuta al tragico incidente con il crollo del palco su cui si sarebbe dovuta esibire Laura Pausini, e in cui perse la vita il povero Matteo Armellini.

A lui, prima della gara, con le due formazioni schierate a centrocampo, si è dedicato un minuto di silenzio. Tanta l’emozione, oltre al giusto ricordo del ragazzo scomparso, per questo rientro a casa della Viola. Il palasport è pieno, per quanto la società stessa si aspettava, con il parterre pieno e l’apertura delle tribune per circa 2/300 persone. L’affluenza finale è di circa 2500 spettatori, con l!obbiettivo dichiarato dal presidente Branca, di superare il record di spettatori di Treviso, proprio alla gara di esordio contro la Viola, di 4300 spettatori.

La concomitanza con la fiera che si sta svolgendo a Pentimele, ha reso difficile raggiungere l’area del Pentimele a chi si fosse messo in macchina negli ultimi minuti, ma in sostanza il traffico, a parte le code, non ha dato grandi problemi.

Per quanto riguarda il basket giocato, dopo la palla a due, si ha subito la sensazione, con fermata dal risultato finale, che Legnano sia l’agnello sacrificale di una giornata a tinte neroarancio. La Viola parte subito forte, con un secco 6-0 dopo le prime tre azioni di attacco delle due squadre. Gli ospiti non riescono a replicare con altrettanta efficacia alle iniziative di Rush e compagni. Nel corso della prima frazione Legnano si fa sotto, riuscendo a chiudere sotto di una sola lunghezza (14-13). Sarà il miglior parziale della partita per gli ospiti.

La seconda frazione è di marca neroarancio. La Viola chiude tutte le ripartenze degli ospiti e allunga, sempre più spinta dal proprio pubblico. Il calore del palazzetto torna farsi sentire, soprattutto quando la squadra in campo dimostra di lottare su tutti i palloni senza concedere nulla all’avversario. La Viola chiude il secondo periodo di gioco con un secco +10 (28-18) sulla formazione guidata da coach Ferrari.

Durante l’intervallo, il presidente della Viola, Giusva Branca, e l’assessore allo sport, Zimbalatti, hanno onorato la memoria del ragazzo scomparso quasi tre anni fa nel compiere il proprio lavoro. Un applauso commosso ha accompagnato il momento.

Alla ripresa del gioco, il copione non cambia. È sempre a Viola a guidare la partita, spinta dal sempre maggiore entusiasmo dei circa 2200 spettatori presenti. E quando i vari Deloach, Rush, Ammannato e persino il Coach Benedetto, invitano il pubblico a farsi sentire numeroso, è l’apoteosi. Il palazzetto diventa una bolgia, con tutti gli spettatori a gridare e sostenente i propri beniamini. Le due frazioni di gioco non offrono grandi spunti alla gara, ormai ben indirizzata su i giusti bin di dalla Viola magistralmente guidata dal coach. La squadra gira che è una bellezza, e l’entusiasmo coinvolge anche i giocatori, che, a fine partita, si prodigheranno in un giro di campo a dare il cinque ai tifosi delle prime file.

Presenti alla partita il sindaco della città, Giuseppe Falcomatà, e l’intera giunta comunale, che come comunicato dalla società, ha deciso di pagare di tasca proprietario biglietto di ingresso al palazzetto.

TABELLINO

Viola-Legnano 79-50 (14-13; 28-18; 45-29)

VIOLA: Deloach 13, Casini 15, Azzaro 3, Rezzano 4, Lupusor 4, Rossi 12, De Meo, Rush 22, Spera, Ammannato 6.
Coach: Gianni Benedetto

LEGNANO: Krubally 19, Petrucci, Maiocco 7, Tognati, Arrigoni 4, Di Bella 5, Milani 5, Locci, Merchant 8, Navarini 3.
Coach: Mattia Ferrari

Arbitri: Ciaglia Gianfranco di Caserta (CE), Pecorella Pasquale di Trani (BT), Pilati Alessandro di Zanè (VI)

Leggi anche

Commenta

commenti

Tags: , ,

Vincicasa standard Image Banner 300 x 250