Basket, Viola-Treviso. Sconfitta per la Viola (73-90), ma è record di pubblico. | InAmaranto.it
Calcio

Tutto il calcio professionistico. Serie A, Serie B, Lega Pro

Basket

Il Basket è da sempre uno sport molto seguito a Reggio Calabria

L'Editoriale

Il commento di In Amaranto alla stagione della Reggina

Notizie

Notizie sugli sport minori e dalle società calabresi

Reggina

News e curiosità sulla Reggina nell'anno del centenario

Home » Basket

Basket, Viola-Treviso. Sconfitta per la Viola (73-90), ma è record di pubblico.

Inserito da on 12 gennaio 2015 – 02:14No Comment |

Finalmente in campo. Dopo tanta attesa, si affrontano sul parquet del Pala Calafiore la Viola Reggio Calabria e la De Longhi Treviso.

La partita, attesa moltissimo dalla tifoseria neroarancio, arriva dopo un girone di andata bellissimo della Viola, che per pochissimo non riesce a centrare l’obbiettivo delle finali di Coppa Italia. A margine del match, la società consegna una targa a Roberto Bullara, grande ex neroarancio.

Il clima è carico a mille al palasport e non solo. La città intera sembrava non aspettare altro, per poter vendicare la sconfitta immeritata nei quarti di finale scudetto della stagione 92/93. L’accoglienza in campo dei giocatori è delle migliori, le tribune del palazzetto, sono gremite di tifosi urlanti che incitano i propri beniamini, che come al solito non si risparmieranno per tutta la partita. Il dato finale comunicato dalla società è di 5.027 spettatori. Record stagionale della Serie A2, gold inclusa.

Comincia bene Treviso che va subito in vantaggio, mostrandosi anche aggressiva in campo. Risponde colpo su colpo la Viola, che dopo un primo iniziale svantaggio, raggiunge gli ospiti e passa in vantaggio. Si lotta su tutti i palloni, con gli ospiti leggermente più fallosi dei neroarancio di coach Benedetto (6-4 i falli al termine del primo quarto). La Viola, spinta anche dal pubblico, mantiene comunque il vantaggio nel corso della prima frazione di gioco (25-22).

La seconda frazione, è più combattuta. Si combatte su ogni pallone ed è la Viola ad avere una certa supremazia. La squadra di coach Pillastrini lotta punto su punto con i neroarancio, ma compie un gran numero di falli (5-15). La Viola nonostante qualche chiamata dubbia, riesce a tenere bene il campo e la partita. Si registra una leggera superiorità di Treviso, che riesce a ridurre lo svantaggio di un paio di punti. Migliore la percentuale al tiro per i veneti, che grazie ai tiri dalla distanza si portano sul -2 (41-39).

Nel terzo quarto, il crollo, anche mentale, oltre che fisico della formazione di casa. La squadra di Treviso fa valere il proprio maggiore potenziale anche numerico, con la squadra che si dimostra più in partita della Viola. Nel corso della terza frazione, sono crollate tutte le statistiche dei neroarancio, che complice la stanchezza non lottano come prima sotto canestro e vengono sopraffatti da una squadra, che coach Pillastrini può far riposare avendo un roster di tutto rispetto, mentre Benedetto è costretto a tenere in campo i soliti noti. La cosa è evidente anche nel punteggio finale di frazione, con Treviso che avanza di 9, dopo aver recuperato lo svantaggio iniziale (55-64).

Nell’ultima frazione di gioco, le due squadre si affrontano a viso aperto, ma è sempre Treviso a fare la partita, con sempre maggiore autorevolezza in campo. La Viola, che non può essere accusata di nulla, accusa il colpo, ma i 5 mila del Pentimele la trascinano e tutti i giocatori impiegati danno il massimo. Ma per Reggio Calabria, questa sera non c’è nulla da fare. Troppo forte la squadra ospite, che sfrutta bene il vantaggio di avere la formazione al gran completo. Miglior marcatore del match Rinaldi, con 22 punti. Per la Viola il miglior marcatore è Ammannato con 17 punti. A 5:15 dal termine, espulso Rossi per un fallo tecnico.

Tabellino

Viola-Treviso 73-90 (25-22; 41-39; 55-64)

VIOLA: Deloach 16, Casini 15, Azzaro 10, Rezzano 11, Lupusor, Rossi 4, Rush, Florio, Sindoni, Ammannato 17.
Coach: Gianni Benedetto

TREVISO: Williams 15, Pinton 3, Malbasa, Fabi 15, Busetto, Cefarelli, Fantinelli 9, Powell 16, Rinaldi 22, Negri 10, Vedovato.
Coach: Stefano Pillastrini

Arbitri: Stefano Ursi, Francesco Terranova, William Raimondo.

Leggi anche

Commenta

commenti

Tags: , , , ,

Vincicasa standard Image Banner 300 x 250