Viola, contro Omegna bene risultato e reazione. Adesso a Scafati per dimostrare quanto vali. | InAmaranto.it
Calcio

Tutto il calcio professionistico. Serie A, Serie B, Lega Pro

Basket

Il Basket è da sempre uno sport molto seguito a Reggio Calabria

L'Editoriale

Il commento di In Amaranto alla stagione della Reggina

Notizie

Notizie sugli sport minori e dalle società calabresi

Reggina

News e curiosità sulla Reggina nell'anno del centenario

Home » Basket

Viola, contro Omegna bene risultato e reazione. Adesso a Scafati per dimostrare quanto vali.

Inserito da on 18 gennaio 2016 – 23:41No Comment |

Vittoria fondamentale. La Viola supera la Paffoni Omegna e la stacca in classifica in una giornata in cui le ultime della classe vincono. I neroarancio tengono così il passo delle dirette concorrenti.

Gli uomini guidati da coach Giovanni Benedetto sono stati bravi a crederci fino alla fine anche quando gli ospiti hanno preso in mano la partita mantenendo il vantaggio dalla fine del primo quarto fino alla metà del quarto.

La partita parte nel migliore dei modi per la Viola. I neroarancio passano subito in vantaggio e lo mantengono per tutto il primo quarto di gioco. Solo nell’ultimo minuto e mezzo Omegna raggiunge e poi supera i padroni di casa. Il primo dei quattro tempi termina con il punteggio di 18-20 per gli ospiti. Nei primi 10 minuti di gioco, si è vista una buona Viola, con Crosariol capace di una buona prova fatta di 6 punti, ma soprattutto 2 assist, 2 rimbalzi e la voglia di essere della partita, nonostante due falli dubbi che gli sono stati chiamati.

Viola-Omegna (Curva Massimo Rppoccio)

Viola-Omegna (Curva Massimo Rppoccio)

Dopo il primo intervallo, la Viola rientra in campo senza la giusta determinazione e accusa il colpo. Omegna allunga e si porta fino a +13 con un break di 17 punti  in avvio di secondo periodo. Proprio nel periodo di maggior svantaggio però la Viola tira fuori gli artigli e prova a rifarsi sotto. Recupera parte dello svantaggio e riesce a chiudere a -5 dagli ospiti (38-43). Il pubblico rumoreggia, ma comprende il momento e non smette un secondo di incitare i propri beniamini.

È invece il terzo quarto quello più difficile per la compagine guidata da Coach Benedetto, che rischia il tracollo e anche di perdere il treno per terminare tranquillamente il campionato. Ma proprio dal pubblico, ieri sera davvero incredibile arriva la carica e la spinta indispensabile per superare l’ostacolo e chiudere il periodo in recupero su Omegna, passando dal -12 a 5 dal termine a -2 in chiusura di tempo. 59-31 il finale del terzo tempo con la Viola in recupero trascinata dai canestri di Rullo e Crosariol e dai recuperi di palla di Tony Dobbins.

Viola-Omegna (Andrea Crosariol Schiacciata)

Viola-Omegna (Andrea Crosariol Schiacciata)

Proprio l’americano è il vero artefice del recupero del finale neroarancio. Nell’ultimo periodo infatti, i suoi recuperi di palla e i contropiede innescati dai suoi rimbalzi hanno consentito alla Viola di restare in partita e di sopravanzare Omegna nei minuti finali della gara, quando proprio mentre si gioca punto su punto, si carica la squadra sulle spalle e insieme a Crosariol, Brackins, Spinelli e Rullo costruisce canestro dopo canestro un magnifico sorpasso. Non dimenticando il rumorosissimo pubblico del Pentimele, che ieri ha realizzato, con la pressione data agli avversari in campo, almeno 3 dei 5 punti che alla fine separavano le due squadre sul tabellone.

Per coach Benedetto è certamente una serata positiva, ma non bisogna dimenticare nemmeno chi era l’avversario. Omegna naviga, come la Viola, nella parte bassa della classifica, con un rendimento inferiore alla squadra neroarancio. La vittoria era certamente l’obbiettivo minimo per Spinelli e compagni.  Piacevole, da un paio di gare a questa parte il ritorno dei giocatori al giro di campo per salutare i tifosi delle prime file. Una cosa che quest’anno non era accaduta spesso.

TABELLINO

VIOLA-OMEGNA 85-80 (18-20, 20-23, 21-18)

Viola: Freeman 11, Costa, Lupusor 4, Rullo 17, Crosariol 18, Brackins 10, Dobbins 20, Spinelli 5.

Omegna: Moore 9, Zanelli 9, Iannuzzi 13, Cappelletti 13, Galmarini 2, Casella 13, Gurini 2, Smith 18.

Viola-Omegna (Roberto Rullo terzo tempo)

Viola-Omegna (Roberto Rullo terzo tempo)

Leggi anche

Commenta

commenti

Tags: , ,

Vincicasa standard Image Banner 300 x 250