Viola: le parole dell’ex presidente Giusva Branca | InAmaranto.it
Calcio

Tutto il calcio professionistico. Serie A, Serie B, Lega Pro

Basket

Il Basket è da sempre uno sport molto seguito a Reggio Calabria

L'Editoriale

Il commento di In Amaranto alla stagione della Reggina

Notizie

Notizie sugli sport minori e dalle società calabresi

Reggina

News e curiosità sulla Reggina nell'anno del centenario

Home » Basket

Viola: le parole dell’ex presidente Giusva Branca

Inserito da on 26 aprile 2016 – 11:07No Comment |

Le dimissioni come atto dovuto dopo una stagione per certi versi fallimentare, oppure come stimolo e strumento per la crescita della società.

Giusva Branca non sembra avere dubbi.

“Il Consiglio di Amministrazione dimissionario ha ritenuto opportuno e necessario indirizzare il cammino del Club verso la nomina di un organo di gestione di livello tecnico-finanziario-manageriale caratterizzato da un profilo specifico funzionale alle immediate esigenze di ordine finanziario e congruo alla nuova fase di ulteriore crescita che si apre per la Società. Continuerò con altri ruoli ad essere funzionale al progetto che 2 anni addietro ho intrapreso su mandato della proprietà – che ringrazio per il privilegio accordatomi – e che, mi piace sottolinearlo, ha portato la Viola Basket a occupare nuovamente un posto di riferimento stabile e riconosciuto nel panorama del basket nazionale. Esattamente da qui, ancora tutti assieme, partiamo per costruire un futuro ulteriormente in crescita per la nostra Viola, unico bene supremo per il quale tutti abbiamo il dovere etico e morale di spenderci in prima persona, animati esclusivamente da puro spirito di servizio”.

Parole, quelle ufficiali da presidente dimissionario, a cui si aggiunge una dichiarazione pubblica, resa su Facebook, nella quale Branca dichiara il proprio amore alla Viola, e si assume la paternità della decisione di lasciare la società nelle mani esperte di Raffaele Monastero.

“Lo spirito di servizio deve albergare dentro ognuno di noi, soprattutto quando ti spendi solo ed esclusivamente per passione. Se così non fosse la passione stessa sarebbe solo un meschino strumento per soddisfare il proprio ego.

Una squadra è tale quando sa mutare nei suoi ruoli a seconda delle esigenze del campo pro tempore.
Ho avuto il privilegio di guidare la Viola Basket per due stagioni che hanno visto, quasi dal nulla, il ritorno prepotente dei neroarancio in città, in Calabria e nel panorama nazionale.

La legittimazione più grande del lavoro compiuto ce la ha data proprio il Giudice Viola tornando nel nostro palazzo (riaperto dopo tre anni grazie alla spinta decisiva della Viola) dopo oltre 20 anni.
Il mio coinvolgimento – per come d’accordo con Giancesare Muscolino e Gaetano Condello nel 2014 era funzionale al percorso di “riposizionamento” della Viola nel panorama che le è consono.

“Riprendersi la storia” significava tornare nella percezione generale – locale e nazionale – in quel panorama e credo di poter dire che ce la siamo ripresa.

Ora si possono scrivere nuove pagine di storia e per questo – lucidamente – ho valutato assieme a tutti che servono altri profili di professionalità al vertice ed è esattamente quanto pensai un anno fa quando intuii di coinvolgere Raffaele Monastero, oggi nettamente la figura giusta al posto giusto per passione, spessore, competenze , professionalità ed in questo senso si è determinato il Cda uscente.

Cercherò di essere funzionale al progetto di crescita della nostra Viola, del nostro basket in generale. Lo devo alla nostra storia, lo devo ai nostri figli che, sorridenti e gioiosi aspettano la domenica con passione e vorrebbero poterla aspettare giocando sempre di più a basket.
Forza Viola”.

Giusva Branca

Giusva Branca

Leggi anche

Commenta

commenti

Tags: ,

Vincicasa standard Image Banner 300 x 250