Reggina, a Varese arriva la seconda sconfitta in campionato | InAmaranto.it
Calcio

Tutto il calcio professionistico. Serie A, Serie B, Lega Pro

Basket

Il Basket è da sempre uno sport molto seguito a Reggio Calabria

L'Editoriale

Il commento di In Amaranto alla stagione della Reggina

Notizie

Notizie sugli sport minori e dalle società calabresi

Reggina

News e curiosità sulla Reggina nell'anno del centenario

Home » Calcio

Reggina, a Varese arriva la seconda sconfitta in campionato

Inserito da on 24 settembre 2013 – 23:43No Comment |
Leonardo Pavoletti

Leonardo Pavoletti

Sconfitta immeritata per la Reggina di Atzori che torna da Varese con zero punti. Vincono i padroni di casa, grazie ad una rete realizzata da Pavoletti all’83’. Nonostante la superiorità numerica, gli amaranto sprecano diverse palle goal sotto rete ed in Calabria si ritorna con una buona prestazione ma senza punti in classifica.

Atzori cambia nuovamente uomini e modulo e si presenta al Franco Ossola con il 3-4-3. Davanti a Benassi, è confermato il trio Adejo, Lucioni e Ipsa, con Maicon e Foglio sugli esterni. In mezzo al campo, invece, giocano Dall’Oglio e Rigoni, mentre in attacco ai lati di Cocco agiscono Di Michele e Fischnaller, i quali ripiegano molto in fase difensiva.

Sottili, invece, deve rinunciare a Neto Pereira. Il tecnico dei lombardi si affida al 4-4-2 con Tremolada alle spalle di Pavoletti. In porta c’è l’esperto Bressan, protetto da Rea e l’ex Ely, mentre da terzini agiscono Laverone a destra e Laazar a sinistra. A centrocampo Fiamozzi, Barberis, Damonte e Cristiano. Zecchin parte inizialmente dalla panchina, entrerà poi al 60′ al posto di Cristiano e risulterà determinante ai fini del risultato.

Nei primi 15 minuti di gioco, i padroni di casa riescono a chiudere la Reggina nella propria metà campo. I calabresi subiscono il gioco degli avversari e non riescono mai ad avvicinarsi alla porta difesa da Bressan. Tuttavia i lombardi non creano grossi grattacapi a Benassi. Con il passare dei minuti, gli uomini di Atzori iniziano a crescere e con la rapidità di Fischnaller e Di Michele creano scompiglio nella retroguardia varesotta. La Reggina gioca bene ma non trova il goal del vantaggio e all’intervallo si va sullo 0-0.

Nella ripresa, il Varese riparte nuovamente meglio, ma dopo pochi minuti sono gli amaranto a prendere in mano la situazione e a creare occasioni interessanti. Soprattutto sulla fascia destra, Maicon e Fischnaller dialogano a meraviglia ed il giovane brasiliano in più di un’occasione si ritrova davanti alla porta ma non riesce a metterla dentro. Quando l’attaccante Bjelanovic, appena entrato, si fa espellere al 62′, la Reggina in superiorità numerica ha l’occasione di espugnare Varese, cosa mai accaduta in precedenza. Gli amaranto ci credono, spingono il piede sull’acceleratore ma su una dormita difensiva, all’83’ subiscono il goal del vantaggio degli avversari con Pavoletti, abile ad anticipare Lucioni di testa su una punizione che arriva da quasi centrocampo. Subire goal in occasioni del genere è davvero preoccupante, bisognerà lavorare molto su queste situazioni. Oggi la Reggina ha perso almeno uno, se non tre punti in classifica, per colpa di una difesa disattenta in occasione del goal e di un attacco sterile che non riesce a bucare la rete degli avversari.

Sabato pomeriggio si torna in campo al Granillo contro il Carpi. La Reggina ha un solo risultato: la vittoria. Non battere gli emiliani in casa aprirebbe una crisi di risultati preoccupanti. Le giornate iniziano a passare ed in classifica mancano almeno 4-5 punti. Recriminare e rimpiangere ormai serve davvero a poco, da domani bisognerà iniziare a lavorare pensando solo ed esclusivamente alla partita di sabato. Anche la fortuna prima o poi girerà…

Leggi anche

Commenta

commenti

Tags: , ,

Vincicasa standard Image Banner 300 x 250