Juve Stabia-Reggina [FINALE]: 1-1 Di Nardo (65′), Gerardi (84′) | InAmaranto.it
Calcio

Tutto il calcio professionistico. Serie A, Serie B, Lega Pro

Basket

Il Basket è da sempre uno sport molto seguito a Reggio Calabria

L'Editoriale

Il commento di In Amaranto alla stagione della Reggina

Notizie

Notizie sugli sport minori e dalle società calabresi

Reggina

News e curiosità sulla Reggina nell'anno del centenario

Home » Dirette

Juve Stabia-Reggina [FINALE]: 1-1 Di Nardo (65′), Gerardi (84′)

Inserito da on 8 febbraio 2014 – 14:24No Comment |
Franco Gagliardi

Franco Gagliardi

Nessuna modifica nella formazione iniziale per il duo Gagliardi/Zanin, che ripresentano per la terza volta consecutiva l’undici sceso in campo già nella trasferta di Bari e poi la scorsa settimana al Granillo contro il Lanciano.

La ripresa: Nel secondo tempo le due squadre pensano meno a difendere e si concedono una maggiore libertà offensiva, provando a portare a casa l’intera posta in palio. Meglio i padroni di casa all’inizio della ripresa, con la Reggina che rincula pericolosamente e finisce per subire il gol del vantaggio stabiese. La Juve Stabia merita il vantaggio fino a quel momento, poi la Reggina, anche grazie ai cambi di Zanin e Gagliardi, si rimette in corsa aumentando la propria spinta offensiva. Propria dai piedi dei due neo entrati Sbaffo e Gerardi la combinazione che porta quest’ultimo al gol. Poi la Reggina prova a far sua la partita, e si espone ai contropiede delle vespe che dal canto loro non vogliono sciupare l’occasione di uno scontro diretto in casa. Alla fine dopo una serie di occasioni per entrambe le squadre, la partita finisce in pareggio che scontenta un po’ tutti e consente alla Reggina di agganciare la zona playout. Una ottima partenza per la nuova guida tecnica che la raggiunge in sole tre partite.

94′ – Finisce al Menti di Castellammare. La Reggina pareggia in casa della Juve Stabia.

94′ – Occasione Juve Stabia: Caserta dal limite dell’area calcia alto sulla traversa.

94′ – Occasione Reggina in contropiede: Di Michele libera per Sbaffo che colpisce bene in corsa e impegna Benassi che para con non poche difficoltà.

94′ – Occasione Juve Stabia: Di Nardo conclude a rete da ottima posizione e pigliacelli para in due tempi.

93′ – Occasione Juve Stabia: Di Carmine colpisce male di testa da buona posizione.

91′ – Conclusione dalla lunghissima distanza di Sbaffo. Palla fuori di un soffio dopo una deviazione di Benassi.

90′ – Cambio Juve Stabia: Sowe in campo.

89′ – Espulsione Reggina: Lucioni per uno stupido fallo a centrocampo su Falco.

88′ – Occasione Reggina: Super  Benassi che su una conclusione di Sbaffo si supera parando a terra.

Il Gol: Deviazione vincente di Gerardi su un cross di Sbaffo dalla destra. La Reggina stava spingendo e il gol era nell’aria.

84′ – Gol Reggina: Gerardi!

84′ – Pressione della Reggina, con la Juve Stabia che si chiude pericolosamente nella propria retroguardia.

82′ – Cambio Reggina: Sbaffo per Barillà.

80′ – La palla calciata troppo sul portiere e Benassi la respinge. Sul secondo cross, Benassi per poco non fa una papera deviando la palla sulla traversa e la fa cadere  nell’area piccola. Nessuno della Reggina è pronto per il tap in.

79′ – Ammonizione Juve Stabia: Zampano per fallo su Dumitru. Punizione interessante per la Reggina dal limite sinistro dell’area di rigore.

78′ – Traversa Juve Stabia: Di Carmine in acrobazia al volo su un pallone proveniente da dietro, e nnostante la buona marcatura di Ipsa.

77′ – Ammonizione Reggina: Ipsa per una trattenuta su De Falco all’altezza di centrocampo.

76′ – Pericolo Juve Stabia: Maicon perde un pallone e consente il cross alla Juve Stabia. Di Nardo colto di sorpresa non raggiunge il pallone.

73′ – Occasione Reggina con Gerardi che arriva al limite dell’area ma viene fermato dalla gabbia creata dai difensori della Juve Stabia. Anche in questa occasione a dare il là all’azione è stato un ottimo recupero di Pambou.

71′ – Occasione Reggina: Dumitru da posizione defilata, colpisce verso la porta costringendo Benassi alla parata in volo. L’azione era partita dai piedi di Pambou, sempre tra i migliori in campo.

69′ – Occasione di Lucioni che di testa colpisce troppo alto sulla traversa della porta difesa da Benassi.

69′ – Adesso la Juve Stabia si copre maggiormente e diventa più aggressiva a centrocampo.

68′ – Cambio Reggina: Gerardi per Strasser.

66′ – Per la Reggina 25 minuti di tempo per recuperare la partita.

Il gol: Su calcio di punizione di Fabio Caserta, Di Nardo incredibilmente non marcato colpisce di testa da pochi passi e supera Pigliacelli. Errore della difesa nell’occasione.

65′ – Gol Juve Stabia: Di Nardo

64′ – Cambio Juve Stabia: Di Nardo per Djiby

62′ – La Juve Stabia reclama un rigore per fallo di mano di Strasser. Azione da rivedere.

61′ – Ottimo impatto in gara per Dumitru: per lui subito una incursione e un recupero con uno scambio con Di Michele. Alla fine il capitano perde il pallone ma la Reggina ha dato subito l’impressione di aver aumentato la propria spinta offensiva.

60′ – Cambio Reggina: Dumitru per l’infortunato Fischnaller.

59′ – La Reggina è momentaneamente in 10, mentre è pronto ad entrare Dumitru.

58′ – Fischnaller a terra dopo un fallo di Di Nunzio.

57′ – Di Carmine in area prova a superare Adejo, ma lo fa fallosamente.

55′ – Di Michele in contropiede lanciato verso la porta fa a sportellate con Lanzaro, che ha la meglio e consente a Benassi una facile presa in uscita.

54′ – Buona iniziativa di Falco che crossa al centro dove Strasser però intuisce tutto e fa ripartire la Reggina.

53′ – Grande recupero di Adejo, sulla fascia di propria competenza che ferma molto elegantemente il pallone e libera per Dall’Oglio.

50′ – Ottima combinazione Fischnaller Di Michele che poi libera per Maicon che non capisce l’intenzione del compagno e si ferma. Fischnaller davvero rivitalizzato dalla cura Zanin.

47′ – Occasione Reggina: Sulla ripartenza dopo l’angolo, ottimo contropiede della Reggina che si presenta in attacco tre contro tre e porta al tiro Fischnaller, che nell’occasione forse avrebbe potuto scaricare per Di Michele. La palla termina fuori di parecchio. Il contropiede è partito da una buona iniziativa di Pambou.

47′ – Calcio d’angolo per la Juve Stabia.

45′ – Cambio Juve Stabia: Di Nunzio per Ghiringhelli, infortunatosi nel primo tempo.

45′ – Partiti! Inizia il secondo tempo.

Il primo tempo: Le squadre vanno al riposo dopo un primo tempo equilibrato, che forse i padroni di casa avrebbero fatto proprio ai punti, dopo una serie di occasioni create e ben chiuse dalla linea difensiva amaranto. La Reggina messa in campo dai tecnici è la stessa vista già a Bari e contro il Lanciano. La partita è però più equilibrata di quelle viste nelle scorse settimane e la Reggina, che prova questa volta ad uscire soffre le ripartenze dei padroni di casa che sfruttano molto i lanci lunghi per gli attaccanti e la rapidità di Falco e Di Carmine. Proprio l’ex Falco al termine del primo tempo, colpisce una traversa che avrebbe potuto portare in vantaggio la Juve Stabia. Crediamo che avrebbe esultato in caso di gol. Alla Reggina manca un punto di riferimento in attacco che riesca a far salire la squadra. Il solo Di Michele, è molto sacrificato nel mezzo della difesa delle vespe e soffre molto le marcature strette dei difensori.

46′ – L’arbitro manda tutti negli spogliatoi al termine di un primo tempo molto combattuto ed equilibrato.

46′ – Contropiede della Reggina nell’ultima azione del primo tempo.

45′ – Un minuto di recupero.

45′ – Traversa di Falco su una bella conclusione dal limite dell’area. Il fantasista della Juve Stabia si incunea in area saltando il marcatore e concludendo bene in rete. Reggina fortunata nell’occasione.

42′ – Conclusione alta di Di Michele dal limite dell’area.

42′ – La Reggina prova di nuovo a rialzare il baricentro della propria disposizione in campo.

41′ – La Reggina si presenta al limite dell’area di rigore della Juve Stabia. Fischaller viene fermato in maniera dubbia al momento della conclusione. Azione da rivedere.

39′ – Pericolo per la Reggina: Di Carmine in acrobazia supera Pigliacelli, ma il pallone termine fuori di un paio di metri.

36′ – Ghirighelli si fa male nel tentativo di buttare fuori il pallone. Juve Stabia in 10 e con un cambio in preparazione.

36′ – La Juve Stabia mette il pallone fuori per far soccorrere Di Camine che resta a terra dopo uno scontro con Lucioni.

35′ – La difesa della Reggina chiude sempre bene sulle offensive delle Vespe. Ma non riesce ad avanzare sul campo.

32′ – La Reggina ha smesso di giocare e sta soffrendo molto la pressione dei padroni di casa.

31′ – Pericolo Juve Stabia: Liviero arriva alla conclusione dal limite dell’area. Pigliacelli para bene a terra respingendo il pallone.

30′ – La Reggina soffre sulla fascia destra, quella coperta da Maicon per le incursioni di Falco.

27′ – Buonissimo cross dalla sinistra per Di Michele che dopo un velo di Fischnaller calcia al volo. Il capitano amaranto colpisce male e Benassi para senza difficoltà.

23′ – Conclusione dalla distanza di Dall’Oglio che tira molto alto sulla traversa dai 30 metri.

22′ – Pericolo Juve Stabia! Con un pericoloso contropiede le vespe arrivano al cross con Djiby, che Ipsa chiude bene in angolo anticipando Di Carmine che commette anche fallo.

20′ – Adesso è la Juve Stabia a fare la partita. La Reggina arretra il proprio baricentro offrendo una incursione facile in area a Fabio Caserta, ben chiuso da Lucioni. L’impressione è che manchi in casa Reggina un centrale in grado di far salire la squadra.

19′ – Punizione interessante per i padroni di casa. Sulla palla Falco. Difesa della Reggina addirittura due metri fuori dall’area di rigore.

18′ – Fallo su Adejo, che ha coperto bene in raddoppio sulla difesa di Maicon. La Reggina esegue dei buoni movimenti. La Reggina non sembra soffrire il campo sintetico di Castellammare.

16′ – Errore in uscita di Pambou che passa il pallone a Caserta. Subito il pallone a Falco che dal limite calcia in porta. Il tiro è debole e centrale e Pigliacelli para senza problemi.

13′ – Erroraccio di Barillà, che da il pallone verso Pigliacelli, non avvedendosi della presenza di Di Carmine che per poco non anticipa Pigliacelli in uscita. Barillà si scusa col portiere.

10′ – La Reggina è molto alta sul campo in fase offensiva, ma subito pronta a retrocedere in fase di non possesso. In ogni caso sui lanci del portiere avversario, la linea difensiva resta molto alta sulla trequarti.

7′ – La partita è molto equilibrata. Le due squadre sono molto aggressive e non lasciano lo spazio all’avversario per sviluppare il gioco Molte le interruzioni di gioco in questi primi minuti.

5′ – Reggina in attacco che dopo una rimessa laterale di Adejo, sempre con lo stesso Adejo conquista una rimessa laterale.

4′ – Ribaltamento di fronte della Juve Stabia, con Falco fermato fallosamente da Maicon. Poco prima un fallo di Dall’Oglio su Fabio Caserta.

2′ – Buon lancio di Barillà per Fischnaller che dopo un ottimo stop non riesce a crossare per Di Michele.

15:00 Partiti! La Reggina tocca il primo pallone e prova ad affondare fin dai primi secondi.

Le squadre sono a centrocampo. Reggina in completo bianco, Juve Stabia in maglia nera a strisce laterali gialle.

Nella Juve Stabia, giocheranno dal primo minuto gli ex amaranto Massimiliano Benassi e Filippo Falco. Presente dal primo minuti anche il reggino Fabio Caserta, che in questa estate di mercato ha più volte corteggiato la Reggina, senza essere ascoltato. Buono l’esordio degli ex della gara nelle precedenti gare disputate con la maglia delle vespe. In campo dal primo minuto anche Maurizio Lanzaro, in amaranto negli anni della Serie A.

Le formazioni ufficiali:

JUVE STABIA: Benassi; Ghiringhelli, Lanzaro, Contini; Zampano, Djiby, De Falco, Caserta, Liviero; Falco, Di Carmine.
A disposizione: Viotti, Ciancio, Di Nunzio, Baraye, Giandonato, Suciu, Di Nardo, Parigini, Sowe.
Allenatore: Sig. Pea

REGGINA: Pigliacelli; Adejo, Lucioni, Ipsa, Barillà; Strasser; Maicon, Dall’Oglio, Pambou, Fischnaller; Di Michele.
A disposizione: Zandrini, Di Lorenzo, Frascatore, Contessa, Foglio, Sbaffo, Maza, Gerardi, Dumitru.
Allenatore: Sig. Gagliardi

Leggi anche

Commenta

commenti

Tags: , ,

Vincicasa standard Image Banner 300 x 250