Melfi-Reggina 3-0. Quarta sconfitta consecutiva per gli amaranto | InAmaranto.it
Calcio

Tutto il calcio professionistico. Serie A, Serie B, Lega Pro

Basket

Il Basket è da sempre uno sport molto seguito a Reggio Calabria

L'Editoriale

Il commento di In Amaranto alla stagione della Reggina

Notizie

Notizie sugli sport minori e dalle società calabresi

Reggina

News e curiosità sulla Reggina nell'anno del centenario

Home » Lega Pro

Melfi-Reggina 3-0. Quarta sconfitta consecutiva per gli amaranto

Inserito da on 13 novembre 2016 – 17:03No Comment |

La Reggina torna in campo dopo tre sconfitte consecutive per cercare di rialzarsi e di risollevare la propria classifica, che dopo un avvio positivo comincia a reclamare punti e prestazioni positive.

In avvio di ripresa l’arbitro non vede un pestone ai danni di Maesano, che è costretto a lasciare il campo per Cane. Dopo pochi minuti, proprio dalla fascia di competenza del nuovo entrato, arriva la prima vera occasione per la Reggina, con Oggiano che riesce a concludere pericolosamente a rete, chiamando al difficile intervento Gragnaniello. Meglio la Reggina nella ripresa, che dopo un primo tempo in cui non è scesa in campo, riesce a creare diversi pericoli per la porta dei padroni di casa. Porcino dopo pochi istanti riesce a impensierire nuovamente l’estremo difensore del Melfi, con un tiro da buona posizione che termina sull’esterno della rete dando l’impressione del gol.

Dopo il buon avvio di secondo tempo, la Reggina si spegne. Il Melfi sale in cattedra e con un tre gol in sequenza interrompe il buon momento della Reggina. Il primo gol lo sigla al 66′ Laezza, dopo una serie di rimpalli in area. Il tiro del difensore viene deviato in maniera decisiva da parte della difesa amaranto.  Passano 4 minuti e il Melfi raddoppia con Gammone, bravo a sfruttare la ripartenza immediata dei padroni di casa e a superare Sala. Il terzo gol arriva su rigore decretato dall’arbitro per un fallo da ultimo uomo di Alessio De Bode, che si è visto superare in contropiede da un avversario nettamente più rapido. Per l’arbitro è fallo da rigore e conseguente ammonizione. I padroni di casa protestano chiedendo il rosso che poteva starci, ma De Bode già ammonito lascia ugualmente la Reggina in dieci. De Vena è molto bravo a trasformare il rigore con un tiro centrale che non lascia scampo a Sala.

La Reggina torna con le ossa rotte da Melfi, dove subisce la terza sconfitta consecutiva, subisce tre gol due dei quali evitabili, e soprattutto una lezione di calcio da parte di una squadra che occupa al momento la penultima casella della classifica e che non vinceva dalla prima giornata contro la Casertana. Per gli amaranto è la seconda sconfitta consecutiva a Melfi, dopo quella subita dalla Reggina di Foti nell’ultima stagione prima del fallimento della Reggina Calcio. Anche in quell’occasione sulla panchina dei gialloverdi era seduto Bitetto.

Per la Reggina è notte fonda. La squadra non segue più il tecnico, o comunque Zeman non riesce più a far giocare la squadra come nelle prime giornate. Sarà compito della società adesso capire quali sono i motivi di questa involuzione tecnico/tattica. Le possibili cause sono da ricercarsi in un contraccolpo psicologico dopo i due punti persi a Caserta, o in un calo fisico che non consente più alla squadra di fare al meglio le cose preparate in allenamento.

Al termine della gara, la squadra si presenta sotto la curva occupata dai propri tifosi, che in segno di protesta per la scarsa prestazione, voltano le spalle al campo e ai propri calciatori.

TABELLINO

MELFI-REGGINA 3-0

MELFI: Gragnaniello, Bruno, Laezza, De Giosa, Libutti, Esposito, De Vena, Gammone, Defendi, Obeng, Vicente All. Bitetto

REGGINA: Sala, Maesano, De Bode, De Francesco, Coralli, Oggiano, Botta, Kosnic, Porcino, Bangu, Possenti All. Zeman

Arbitro: Annaloro di Collegno – Assistenti: Parrella di Battipaglia e Pappagallo di Molfetta

Melfi-Reggina (Reggina sotto la curva)

Melfi-Reggina (Reggina sotto la curva)

Leggi anche

Commenta

commenti

Tags: , ,

Vincicasa standard Image Banner 300 x 250