Melfi-Reggina 3-0, Zeman: “non mi sento in discussione”

Le parole del tecnico amaranto Karel Zeman al termine di Melfi-Reggina.

Karel Zeman: “Siamo molto delusi, il punteggio è netto, fino alla metà del secondo tempo la partita era molto equilibrata. In mischia il Melfi ha avuto più voglia di arrivare al gol e da quel momento noi abbiamo dovuto cambiare modo di giocare. È normale che il pubblico soprattutto uno caloroso come quello di Reggio sia arrabbiato. noi oggi possiamo solo chiedere scusa , al di là delle spalle girate. Quando si perde si paga tutti a partire dall’allenatore fino all’ultimo giocatore. Vi assicuro che noi ci alleniamo ogni settimana al massimo. Non mi sento in discussione, ma se si trovasse qualcuno che lavora meglio  sarei favorevole al cambio. Ma sono certo del lavoro che stamno facendo. Quando si perdono palloni a centrocampo si rischiano le ripartenze. La nostra classifica rispecchia gli obbiettivi stagionali, ma è vero che le quattro sconfitte consecutive sono un campanello di allarme da analizzare, dal punto di vista caratteriale e poi da atletico e tattico. La tattica è solo il risultato di tanti elementi che devono andare al punto giusto. Non possiamo andare avanti nel campionato rimpiangendo i due punti di Caserta. ricordiamoci che anche se il Melfi è una buona squadra, oggi si trova all’ultimo posto in classifica e abbiamo preso tre gol senza farne uno solo. I gol sono ravvicinati, per cui forse non c’è stato il tempo di reagire, ma non va bene così che quando ci fanno un gol poi ce ne fanno degli altri con facilità. Quando noi arriviamo in area non riusciamo a fare gol, mentre quando gli altri superano il centrocampo  rischiamo sempre il gol. Se mi sento in discussione? Mi ripeto: se c’è un allenatore che può fare meglio con questo gruppo, sono favorevole al cambio, ma credo e mi auguro di no”.

Fonte Radio Touring

Karel Zeman
Karel Zeman