Caos biglietti: I controlli di polizia assolvono la società. La tensione tra FF.OO. e tifosi ai livelli più alti. | InAmaranto.it
Calcio

Tutto il calcio professionistico. Serie A, Serie B, Lega Pro

Basket

Il Basket è da sempre uno sport molto seguito a Reggio Calabria

L'Editoriale

Il commento di In Amaranto alla stagione della Reggina

Notizie

Notizie sugli sport minori e dalle società calabresi

Reggina

News e curiosità sulla Reggina nell'anno del centenario

Home » Serie C

Caos biglietti: I controlli di polizia assolvono la società. La tensione tra FF.OO. e tifosi ai livelli più alti.

Inserito da on 7 novembre 2017 – 23:13No Comment |

Abbiamo riferito di file straordinarie all’ingresso dello stadio Granillo prima e durante la sfida tra Reggina e Siracusa persa dagli amaranto.

Abbiamo mostrato le foto della gente disposta in diverse file ordinate mentre pazientemente aspettava per entrare ad assistere alla gara in programma.

Quello che però non vi abbiamo detto, è quello che si è rivelato essere il motivo principale per cui si è venuta a creare questa situazione. Gli agenti di polizia, evidentemente istruiti a dovere dai loro superiori hanno controllato tutti gli spettatori che si accingevano ad entrare al Granillo. Dopo quanto è successo la scorsa settimana forse era prevedibile, certo è che questi controlli straordinari sono arrivati improvvisamente a colpire i tifosi amaranto, che hanno subito la situazione restando fuori dallo stadio ben oltre l’orario di inizio della gara.

Ad ogni tifoso sono stati controllati documento di identità e biglietto, e ognuno di loro è stato perquisito personalmente prima di poter entrare. Perquisizioni giuste? Sbagliate? Non entriamo nel merito di decisioni che non ci competono, ma forse una maggiore elasticità era possibile, considerando il tipo di pubblico che normalmente occupa la Tribuna Ovest dello stadio Granillo. Anche perché a quanto pare la stessa rigidità non è stata usata nei confronti dei tifosi ospiti che hanno potuto introdurre nel proprio settore numerose bombe carta.

Ad uscire danneggiate da questa situazione sono soprattutto due componenti. I tifosi prima di tutto. Sono loro, che pur avendo pagato il biglietto non hanno potuto assistere alla partita. La squadra, perché ha dovuto giocare senza il supporto dei propri tifosi. Ma anche la società, che viene tirata per la giacchetta da più parti, noi compresi, viene penalizzata da questa “tensione” che si è venuta a creare tra tifoseria e forze dell’ordine.

La società poteva gestire meglio la situazione agli ingressi? Forse. Poteva aprire qualche varco in più? Magari sarebbe stato utile, forse non ce ne erano altri disponibili. Sicuramente oggi la questura di Reggio Calabria, dopo i DASPO comminati ai tifosi, e soprattutto dopo il DASPO per lo SLO della Reggina, ha voluto piantare dei paletti a delimitare il proprio territorio di competenza. La palla passa adesso alla società, che dovrà lottare per riconquistare la fiducia delle autorità e l’affetto dei propri tifosi. Non vorremmo essere nei panni del Presidente, che adesso dovrà trovare il modo di gestire la situazione mediando tra le parti.

Da un lato le forze dell’ordine, che sicuramente dopo ciò che è avvenuto mostreranno il loro lato inflessibile, dall’altro i tifosi, colpiti da provvedimenti restrittivi anche gravi, per episodi spiacevoli, ma certamente meno gravi di quanto visto in altre curve d’Italia. E in mezzo, a farne le spese, squadra e società, che si troveranno tra l’incudine e il martello. Auguriamoci che i giocatori non risentano della situazione e tornino a giocare come hanno fatto in questo inizio di stagione.

Leggi anche

Commenta

commenti

Tags: , ,

Vincicasa standard Image Banner 300 x 250

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto, o trackback dal tuo sito. È anche possibile Comments Feed via RSS.

Sii gentile. Keep it clean. Rimani in argomento. No spam.

È possibile utilizzare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo è un Gravatar-enabled weblog. Per ottenere il tuo globalmente riconosciute-avatar, registri prego a Gravatar.

Esegui l'operazione prima di commentare * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.