Reggina-Aversa 2-1: gli amaranto faticano contro gli ospiti in 9. FOTO

La Reggina passa al Granillo con una prestazione incolore, nonostante l’evento storico di rievocazione dei colori sociali adottati durante la sua fondazione 102 anni fa.

Gli uomini guidati da mister Cozza non hanno gestito al meglio la partita e hanno concesso il vantaggio ai giocatori di mister Chianese. Dopo lo svantaggio iniziale, la Reggina, oggi in maglia bianconera, ha cominciato a spingere maggiormente, ma senza troppa convinzione. Dagli sviluppi di una punizione per noi, De Bode, autentico spauracchio per tutte le difese avversarie, viene strattonato e cade. Per l’arbitro, ben piazzato è rigore dopo un attimo in cui sembrava avesse addirittura ammonito il giocatore amaranto.

Dal dischetto si presenta Oggiano che spiazza il portiere trasformando il penalty. Per la Reggina, in superiorità numerica per gran parte della gara, non è comunque facile gestire il campo, anche per via dei buoni movimenti degli ospiti.

Nel finale, il gol di Maesano porta la Reggina in vantaggio.