Reggina-Siracusa 2-2. Amaranto bravi e spreconi | InAmaranto.it
Calcio

Tutto il calcio professionistico. Serie A, Serie B, Lega Pro

Basket

Il Basket è da sempre uno sport molto seguito a Reggio Calabria

L'Editoriale

Il commento di In Amaranto alla stagione della Reggina

Notizie

Notizie sugli sport minori e dalle società calabresi

Reggina

News e curiosità sulla Reggina nell'anno del centenario

Home » Serie D

Reggina-Siracusa 2-2. Amaranto bravi e spreconi

Inserito da on 21 febbraio 2016 – 19:11No Comment |

Sfida al vertice per la Reggina, che prova a superare l’ostacolo Siracusa per continuare la propria corsa alla zona playoff. Gli amaranto si trovano di fronte una squadra con diversi ex, a partire dall’allenatore Andrea Sottil, per arrivare a Davide Baiocco, Nicola Arena e Pietro Dentice.

La partita, per decisione del Prefetto, è stata vietata ai residenti nella regione Sicilia, per cui il settore ospiti è chiuso e i siracusani sono senza tifosi al seguito.

La partita comincia lentamente, con le due squadre che si studiano e cercano di trovare attraverso il fraseggio di trovare la strada per la rete. Il Siracusa è inizialmente più aggressivo della Reggina. Gli uomini di Sottil, non si risparmiano e portano molto alto il pressing sul portatore di palla. La Reggina, invece, si limita a controllare e ripartire sfruttando il lancio lungo per la testa di Tiboni. Superata la prima fase di studio, però anche la Reggina comincia a spingere con maggiore convinzione.

Proprio da una azione dalla sinistra arriva il cross per Oggiano, che colpisce al volo, angolando molto bene il pallone che supera l’incolpevole D’Alessandro. La Reggina prova a raddoppiare sfruttando gli spazi che il Siracusa lascia nel tentativo di raggiungere il pari. Ma proprio nel momento migliore degli amaranto arriva la doccia fredda. Un ottimo spunto di Dezai sulla fascia destra che, dopo un tunnel ai danni di Maesano, crossa un ottimo pallone che supera tutta la linea di porta e trova Baiocco pronto a spingerlo dentro.

Dopo aver pareggiato sul finire del primo tempo, il Siracusa torna in campo rinfrancato nel morale, e cerca di portarsi in vantaggio aumentando la pressione sul portatore di palla amaranto. Non è raro vedere raddoppi e marcature triplicate fin nella zona centrale del campo. Ma nonostante questo è la Reggina, oggi meglio degli ospiti, a tornare in vantaggio. Una palla crossata dal limite dell’area di rigore, arriva sui piedi di un defilato Tiboni, che al volo in acrobazia angola il pallone  quel tanto che basta per battere il portiere ospite. L’esultanza dell’attaccante amaranto  che dedica il gol alla curva è spettacolare e il pubblico ricambia con un lungo applauso la gioia del calciatore.

Sul finire una nuova doccia fredda: Roselli perde un pallone in una zona pericolosa del campo, e il cross seguente trova la difesa impreparata. Ricciardi ha gioco facile a superare Licastro e siglare il definitivo 2-2. La delusione è palpabile sia in campo, sia sulle tribune del Granillo. I giocatori provano a ribaltare nuopvamente il risultato, ma non trovano più la strada per il gol. Eppure l’occasione l’avevano avuta: Un fallo su Oggiano a 30 secondi dallo scadere del tempo, avrebbe significato una possibilità di sfruttare una ghiotta occasione. Ma l’arbitro, dopo che il giocatore è rimasto a terra dolorante, fischia la fine del gioco non appena si alza. Forse far battere la punizione sarebbe stata la scelta più corretta.

Ma non è certo quella l’occasione su cui la Reggina può recriminare oggi.

TABELLINO

REGGINA-SIRACUSA 2-2

Reggina: Licastro, Maesano (’82 Cane), Carrozza, Roselli, De Bode, Corso, De Marco, Lavrendi (K), Tiboni (87’ Zampaglione), Oggiano, Forgione (80’ D’Ambrosio) All. Cozza

Siracusa: D’Alessandro, Orefice (62’ Longoni), Santamaria, Baiocco, Vindigni, Chiavaro (75’ Ricciardi), Barbiero, Giordano, Savanarola (65’ Arena), Catania, Dezai All. Sottil

Arbitro: Gualtieri di Asti Assistenti: Pranteda di Verbania, Milia di Novara

Marcatori: 23’ Oggiano, 39’ Baiocco, 58’ Tiboni, 85’ Ricciardi

Ammoniti: Giordano, Orefice, Carrozza, Barbiero, Oggiano

Recuperi: 1’pt, 3’st.

Leggi anche

Commenta

commenti

Tags: ,

Vincicasa standard Image Banner 300 x 250