Cesena-Reggina: Sala stampa LIVE. Atzori: “Bisogna incidere di più” | InAmaranto.it
Calcio

Tutto il calcio professionistico. Serie A, Serie B, Lega Pro

Basket

Il Basket è da sempre uno sport molto seguito a Reggio Calabria

L'Editoriale

Il commento di In Amaranto alla stagione della Reggina

Notizie

Notizie sugli sport minori e dalle società calabresi

Reggina

News e curiosità sulla Reggina nell'anno del centenario

Home » Serie B

Cesena-Reggina: Sala stampa LIVE. Atzori: “Bisogna incidere di più”

Inserito da on 21 dicembre 2013 – 17:32No Comment |
Gianluca Atzori

Gianluca Atzori

Dichiarazioni LIVE dalla sala stampa dei due tecnici, al termine della partita.

Bisoli reclama per il gol subito, a suo dire irregolare, mentre il tecnico amaranto Atzori, si dice rammaricato per la sfortuna avuta nei due gol e nella poca capacità di Cocco e Gerardi di pareggiare.

Bisoli: “Il gol della Reggina era irregolare, non si può entrare in campo dopo essere uscito e la palla si allontana. Dopo il gol subito ho visto che la squadra ha avuto una grande reazione. Poi abbiamo tenuto la palla come volevo io. Segno che quando vogliono i ragazzi riescono a fare le cose che sanno fare. Oggi hanno giocato tutti una grande partita. Ci mancava uno come Rodriguez che fa gioco spalle alla porta, uno come Cascione che fa filtro davanti alla difesa e poi costruisce. La risposta è stata che si può reagire ai momenti difficili, che ci saranno, ma che si possono superare. Non giudico la Reggina, che ha una buona squadra. Sono in difficoltà, come siamo stati anche noi, ma ne verranno fuori. Non voglio esaltare Cascione, se ci mancava era perché io volevo che mancasse. Secondo me lui in quel ruolo ha ancora 5 anni ad alti livelli. La scorsa settimana dovevano bruciare l’allenatore, e i giocatori sono tutti scarsi. Oggi dopo una vittoria siamo di nuovo li”.

Atzori: “Non direi che non siamo entrati in partita. Siamo stati condizionati dai cambi. LA partita abbiamo avuto la possibilità di riaprirla sul 2-1. Con il colpo di testa di Cocco che se fosse stato indirizzato meglio avremmo pareggiato. Oggi abbiamo giocato con Cocco, Fischnaller Gerardi e Louzada, di più non potevo. Ho provato a cambiare perché Fischnaller e Louzada sono due punte da profondità nell’uno contro uno e potevano far male al Cesena. Colucci ha provato a dare un po’ di geometrie, ma da solo non può fare molto. Sapevamo che era dura. Mentalmente ogni volta che prendiamo gol ci buttiamo a terra. Adesso è molto difficile, ma le nostre concorrenti non corrono e ci rendono possibile l’aggancio. La posizione in classifica fa si che il nostro campionato sia più difficile. I nostri ragazzi non hanno la forza di reagire. Dipende da noi. Sapevamo che era difficile, noi abbiamo provato a giocarcela. Non possiamo paragonare le nostre difficoltà con quelle del Cesena. Loro erano in difficoltà di risultati, ma con le prestazioni ci sono sempre stati. Ai miei rimprovero che per raggiungere quelle che ci sono davanti bisogna osare di più. Si deve incidere nella gara. La partita è iniziata in salita. Un gol su un loro cross, poi i due cambi. Io credo in quello che faccio, nel mio lavoro. Salvarsi quest’anno significa non mollare. Per forza abbiamo bisogno di un aiuto dal mercato per supportare chi alla prima difficoltà viene meno. Questa squadra è giovane. In questo momento manca di fiducia. Io li ho messi tutti nelle migliori condizioni di far bene. Devono capire che possono far bene che manca poco. Ma per far bene devono andare a prenderselo. Sbaffo e Rigoni hanno subito due colpi, può capitare. Sul primo gol, sul cross deviato Zandrini non ha colpe. Non ho visto il gol di Gerardi, non so se è stato o meno regolare. Sarà un Natale amaro, ma vedremo di far in modo che S. Stefano sia migliore del Natale.”

Leggi anche

Commenta

commenti

Tags: , ,

Vincicasa standard Image Banner 300 x 250