Reggina-Virtus Lanciano: Le pagelle amaranto | InAmaranto.it
Calcio

Tutto il calcio professionistico. Serie A, Serie B, Lega Pro

Basket

Il Basket è da sempre uno sport molto seguito a Reggio Calabria

L'Editoriale

Il commento di In Amaranto alla stagione della Reggina

Notizie

Notizie sugli sport minori e dalle società calabresi

Reggina

News e curiosità sulla Reggina nell'anno del centenario

Home » Serie B

Reggina-Virtus Lanciano: Le pagelle amaranto

Inserito da on 3 febbraio 2014 – 12:58No Comment |
Franco Gagliardi, Diego Zanin

Franco Gagliardi, Diego Zanin

Dopo Reggina-Virtus Lanciano, ecco le pagelle dei protagonisti della gara.

Una gara molto combattuta su un campo difficile e reso insidioso dalla pioggia che regala alla Reggina la seconda vittoria consecutiva per la prima volta in questa stagione.

Pigliacelli 6,5: Non particolarmente impegnato, quando viene però chiamato in causa con delle conclusioni dalla distanza risponde presente. Sicuro nelle uscite in una sola occasione fa palpitare i cuori dei pochi tifosi presenti al Granillo. Sicuro.

Adejo 6,5: È tornato l’Adejo che conoscevamo nelle precedenti stagioni. Su un campo difficile riesce a dar sicurezza all’intero reparto e a far ripartire la azioni. Dalle sue parti non si passa. Roccioso.

Lucioni 6,5: Con Adejo, Barillà e Ipsa, guida un reparto difensivo che non rischia praticamente nulla. Nella ripresa prova anche qualche incursione offensiva. Leader.

Ipsa 6,5: Anche lui oggi ha disputato una grande prova difensiva. Oggi la retroguardia è stata insuperabile. Rinato.

Barillà 8,5: Con il suo ritorno dal prestito, la Reggina ha effettuato il migliore acquisto della stagione. La sua regginità, più volte evocata dal tecnico Gagliardi, ha dato linfa nuova alla solidità della squadra. Tecnicamente, fisicamente e mentalmente ha dato un contributo fondamentale. Memorabili le spallate date agli avversari per recuperare il pallone. Ha avuto anche il merito di segnare il gol della vittoria. L’arma in più.

Dal 61′ Sbaffo 6,5: Il suo impiego nella mezz’ora finale della gara serve a dare sostanza al centrocampo. La sua qualità è evidente e siamo certi che potrà dare una grossa mano alla causa amaranto da qui a fine stagione. Utile.

Strasser 7,5: Dalle sue parti non si passa. Il ragazzo ha visione di gioco e la capacità di leggere i movimenti di avversari e compagni con il giusto anticipo. Dalla sua parte anche l’impiego nel suo ruolo e i chili persi da Trapani in poi. Conferma.

Maicon 6.5: L’autore del gol vittoria di Bari si conferma nel ruolo affidatogli dal duo Gagliardi/Zanin, rispondendo con la dovuta tecnica e con un ottimo agonismo alle richieste degli allenatori. In crescita.

Dall’Oglio 6: In mezzo al campo gioca con sempre maggiore fiducia nei propri mezzi. La sua stagione è iniziata con un fuori rosa in vista di una cessione e la volontà di Atzori lo ha fatto restare a Reggio.

Pambou 7: Piacevole scoperta della nuova gestione tecnica, il giovane della primavera coniuga potenza fisica a capacità tecnica e tattica di indubbio livello. Troppo presto per  dare un giudizio complessivo, ma quello che ha fatto vedere in queste prime partite lo promuove ampiamente. Da un suo spunto si è andati vicini al gol. Sorprendente.

Fischnaller 6,5: Il calciatore sembra rinato con l’impiego nel ruolo di esterno sinistro. I suoi movimenti verso il centro non danno riferimenti agli avversari e l’altoatesino sta completando un processo di crescita iniziato all’inizio della stagione. Prospettiva.

Dal 70′ Foglio 6: L’esterno sinistro entra e mette i suoi piedi buoni al servizio della squadra. Aiuta molto in fase difensiva e nelle ripartenze. Anche lui, darà un grande contributo alla squadra nelle prossime partite. Utile.

Di Michele 7,5: Il capitano nella gestione Gagliardi/Zanin sta aiutando la squadra molto più di quanto non facesse in precedenza, e non per sue mancanze ma per scelta dell’allenatore. Alla fine esce sfinito e il perché è chiaro. Immenso.

Dal 77′ Gerardi 5,5: Il suo contributo alla squadra può essere utile per farla salire e  rifiatare nei momenti di pericolo e di maggiore spinta degli avversari. Peccato per il gol incredibilmente divorato al 94′. Se fosse accaduto prima avrebbe potuto causare un ritorno di fiducia del Lanciano. Da ritrovare.

Gagliardi 8,5: Potremmo dare un unico voto alla guida tecnica della squadra, ma preferiamo dare due giudizi separati per rimarcare il lavoro svolto dall’avvocato di Cosenza, che incarna al 100% la Regginità di cui la squadra aveva bisogno. Più di tanti addetti ai lavori e di tanti tifosi che sembrano essere pronti solo a criticare la squadra e il gioco espresso, gongolando alle prime avversità. Sapevamo chi fosse, ma non lo conoscevamo a fondo, perché come lui stesso ammette, ha sempre avuto un ruolo molto defilato in seno alla società. Da lui parte la rinascita della Reggina, che speriamo porti di nuovo la gente sulle gradinate dello stadio Granillo.

Zanin 7,5: La mano del tecnico si vede nei movimenti della squadra, nella posizione in campo dei giocatori, “incredibilmente” ognuno al suo posto, e nella distanza tra i reparti, che non solo impedisce agli avversari di far gol, ma addirittura gli rende difficili anche il solo arrivare alle conclusioni. Non è un caso se le prime due giornate sotto la sua guida si concludono con uno ZERO alla voce gol subiti.

Leggi anche

Commenta

commenti

Tags: , ,

Vincicasa standard Image Banner 300 x 250