Reggina-Modena: Sala stampa Live. Gagliardi: “Arbitri indegni. A noi mancano 8 punti. Ho trovato la mia Reggina nel finale” | InAmaranto.it
Calcio

Tutto il calcio professionistico. Serie A, Serie B, Lega Pro

Basket

Il Basket è da sempre uno sport molto seguito a Reggio Calabria

L'Editoriale

Il commento di In Amaranto alla stagione della Reggina

Notizie

Notizie sugli sport minori e dalle società calabresi

Reggina

News e curiosità sulla Reggina nell'anno del centenario

Home » Serie B

Reggina-Modena: Sala stampa Live. Gagliardi: “Arbitri indegni. A noi mancano 8 punti. Ho trovato la mia Reggina nel finale”

Inserito da on 25 marzo 2014 – 22:53No Comment |
Franco Gagliardi

Franco Gagliardi

La Reggina ha portato a casa un punto dopo una partita che ha ben giocato e che forse avrebbe meritato di vincere.

Il primo a parlare ai microfoni della stampa sarà Walter Novellino.

Walter Novellino: “Quando si è davanti alla porta si deve anche passarla al compagno di lato. Una partita straordinaria da parte nostra che potevamo chiuderla. Poi è venuta fuori la cattiveria della Reggina che anche se è in difficoltà non molla mai. Sul rigore non posso dire nulla. Secondo me la Reggina non merita la classifica che ha. Oggi ail Modena ha fatto una grande partita. Non è facile venire qui e gestire la partita come l’abbiamo gestita noi. Non posso dire se il rigore ci fosse o meno. Non sono io a doverlo fare. Granoche era stanco, Anche Dalla Bona ha giocato bene. Una partita che con un po’ più, noi siamo giovani. Anche la Reggina. Secondo me la partita era da chiudere, ma la Reggina è stata in partita e brava a pareggiarla. Le partite sono queste. Noi sapevamo di trovare una squadra carica a mille, noi l’abbiamo gestita bene nel primo tempo, quando abbiamo avuto molte occasioni. Poi nell’intervallo ho chiesto di pareggiarla e siamo scesi in campo meglio. Per noi è un punto importante. Siamo giovano come la Reggina e stiamo andando per la nostra strada. Io non ho mai visto la Reggina tirare in porta se non nell’azione dei gol. Per me la difesa si è ben comportata. Ovvio che di la c’erano Dumitru, Di Michele, non ci sono mica giocatori qualunque. Abbiamo preso un punto, ma il merito va alla Reggina. Non è sempre demerito nostro. Abbiamo fatto una buona partita anche se mancava Babacar. Mi dispiace di non aver vinto perché credo meritassimo di farlo per la partita che abbiamo giocato. Mi dispiace per quello che succede a Reggio che apprezzo. Alcune persone qui mi sono venute a trovare e ci sono molto legato.”

Nino Barillà: “Dobbiamo stare più attenti sui calci piazzati. L’unico modo che hanno di farci gol in questo momento è questo. Dobbiamo lavorare di più. Io voglio dire solo una cosa, la Reggina da qui alla fine non mollerà mai. Oggi con tutti i nostri demeriti abbiamo pareggiato alla fine. Oggi ci hanno negato un rigore enorme mentre la scorsa settimana con una spinta molto più lieve ci hanno fischiato un rigore contro. Posso capire se non vuoi espellere l’uomo, ma il rigore è netto. L’arbitro ha visto e a detto che era tutto ok. O giovani si sono integrati bene sia Pambou e Pavel e ci daranno una mano da qui alla fine. Siamo a 4 punti dal quart’ultimo posto e noi lotteremo fino alla fine. Purtroppo a Empoli non siamo scesi in campo. eravamo timorosi della grande squadra. Di solito appena subiamo un gol reagiamo, mentre li non è successo. L’ho detto prima, la squadra non molla. Noi siamo li e lottiamo con tutte le forze. Poi alla fine tiriamo le somme. Sappiamo che solo noi possiamo tirarci fuori dalla situazione, però quello che ci è dovuto ci è dovuto. Alla fine il pubblico ci ha applaudito e spero che continui fino alla fine.”

Franco Gagliardi: “Per i cambi ci sono motivi validi. Lucioni è malato. Ha una debolezza mentale, forse per via dei gol che prendiamo e ci ha chiesto un periodo di riposo. Ha un periodo di debolezza mentale che non vuole trasmettere agli altri. Me ne assumo le responsabilità. E l’ho messo fuori. Io non posso farci nulla questa è la difesa e noi prendiamo i gol da fermo. Ma io devo avere fiducia e continuare a lavorarci. La squadra cacciati gli episodi dei gol mi piace. Gli arbitri poi non ci danno i rigori e andassero a fanculo pure loro. Noi abbiamo avuto degli episodi che ci tolgono almeno 8 punti tra Novara, Trapani e altri episodi di rigori e gol non dati. Io sono stato chiamato a gestire una Reggina precaria e più di questo non posso fare. Si vede che a Reggio non siamo capaci di farci rispettare. E la colpa e di tutti noi. Tranne Empoli dove non abbiamo giocato. Le partite guardatele sempre. Col Crotone se avessimo segnato avremmo vinto. Il mio giocatore è sotto stress. Mi raccomando domani scrivete nulla sull’arbitro, è un “pisciaturi “regolare. Me ne assumo le responsabilità, probabilmente in Italia non sanno cosa vuol dire, ma quello è. Ho avuto il coraggio di perseverare sui giovani e a meno che non prendiamo altri gol su angolo, noi vinciamo tutte le partite, a meno che non troviamo l’Empoli. Mi sto sfogando adesso. I miei mi cacceranno di casa. È una vergogna Novara, Varese e mi dimentico qualcosa. Si vede che ci stiamo comportati male e ci stanno menando con la croce. Con l’arbitro che non ci da un rigore evidente e espulsione e poi andiamo a pareggiare. Significa che dobbiamo migliorare. Questa partita mi ha fatto tornare a pensare che la “regginità” è tornata. Noi non demordiamo, ci dovete cacciare voi, noi non molliamo. Io alla fine non ero scontento. Non so cosa hanno rotto negli spogliatoi, erano scontenti di aver pareggiato ma erano tornati squadra. Oggi c’era un rigore non dato, a Novara non ci ha dato un gol, col Varese si poteva evitare il primo gol e un’espulzione, col Trapani un rigore non dato al 90′. A favore non abbiamo avuto nulla. Per tornare ad oggi, c’era espulsione e rigore. Devo stare attento a non farmi squalificare e mi limito a usare termini che in italiano non significano nulla pisciaturi, avete capito? Pisciaturi. Secondo me qualche bagnarota l’ha fatta contro e devo andare da un’altra bagnarota. Io ritengo che sono fatte cose da fattucchiera. MA Gagliardi non se ne va, lo dovete cacciare voi, o il presidente. Dumitru aveva i crampi nel primo tempo e ha sofferto per 10 minuti. Dall’Oglio ha sofferto di dissenteria e ha perso 3 chili. Con i miei giocatori c’è feeling. Lucioni non mi ha dato garanzie dopo la partita di Empoli e tenerlo fuori mi ha dato modo di dargli serenità. Purtroppo è stato lo stesso. I veri tifosi oggi li ho sentiti, avrebbero voluto reclamare per i 4 gol, ma vedendo questa Reggina hanno sostenuto la squadra. Ma vedendo la generosità in campo ci hanno sostenuto e li ringrazio. Novellino non ha visto il rigore, ma si è ripreso dopo la battuta di arresto che gli avete dato e ha ripreso a ragionare da bugiardo allenatore e non l’ha visto. La Reggina è mia e io ci credo e la Reggina è mia e non di chi c’è stato prima e oggi è contro, è mia che ci sono sempre stato e ci credo e ci crederò sempre.”

Leggi anche

Commenta

commenti

Tags: , , , ,

Vincicasa standard Image Banner 300 x 250