Coppa Italia, Chievo-Reggina 4-1. Notte fonda per la Reggina targata Atzori | InAmaranto.it
Calcio

Tutto il calcio professionistico. Serie A, Serie B, Lega Pro

Basket

Il Basket è da sempre uno sport molto seguito a Reggio Calabria

L'Editoriale

Il commento di In Amaranto alla stagione della Reggina

Notizie

Notizie sugli sport minori e dalle società calabresi

Reggina

News e curiosità sulla Reggina nell'anno del centenario

Home » Tim Cup

Coppa Italia, Chievo-Reggina 4-1. Notte fonda per la Reggina targata Atzori

Inserito da on 4 dicembre 2013 – 19:30No Comment |

atzoriNon c’è storia al Bentegodi tra la Reggina e il Chievo Verona. Troppa la differente caratura tecnica tra le due squadre, a favore dei padroni di casa, che passeggiano letteralmente su di una Reggina in confusione tecnica, oltre che in evidente crisi mentale.

Diciamo subito che da questa partita non ci aspettavamo nulla di diverso da quello che si è visto in campo, e che è “notte fonda” non per l’eliminazione ma per il NON gioco espresso dalla squadra e da alcuni singoli. Addirittura il tecnico non ha diretto nessuna seduta di allenamento prima della partita, incontrando in aeroporto i giocatori.

La partita comincia a ritmi medio alti, ma senza veri rischi per i due portieri. La prima vera percussione del Chievo arriva al minuto 14 con Acopsty che produce un fallo di Benassi ai danni di Acosty. Per il portiere amaranto è cartellino giallo e rigore per il Chievo. Dal dischetto batte Paloschi che pur con una conclusione non perfetta realizza il gol per i padroni di casa. Gli amaranto non si scompongono più di tanto, e continuano nella loro partita. Dopo dieci minuti, lo stesso Paloschi, con una buona percussione dalla sinistra, supera Adejo e insacca alle spalle di Benassi il gol del 2-0.

La Reggina ha uno scatto d’orgoglio e produce un paio di buone combinazioni, che però non fanno impensierire più di tanto la retroguardia del Chievo. Alla mezz’ora Dall’Oglio colpisce un palo su calcio di punizione. È un segnale che la Reggina è in campo e vuole provare ad accorciare le distanze. Su calcio d’angolo Gentili è il più lesto a impattare il pallone che finisce alle spalle di Silvestri. La Reggina accorcia le distanze al 36′. Subito dopo il gol della Reggina, si ha l’impressione che cambi l’inerzia della partita. Anche Cocco comincia a correre e recupera persino un pallone, ma è un’attimo e tutto torna nella normalità. Gli amaranto tornano a chiudersi dietro e ad affidarsi ai lanci lunghi per raggiungere l’area di rigore degli avversari. Si va al riposo sul punteggio di 2-1 per i padroni di casa.

Nella ripresa le cose non cambiano, e i cambi di Atzori e Corini non cambiano quello che è lo sviluppo del gioco. Il Chievo fa la partita, la Reggina si rintana e aspetta, per poi partire in contropiede. Ma le punte sono troppo isolate e non riescono a creare pericoli alla retroguardia del Chievo. Al 49′ Maicon salta due uomini sulla linea dell’out di destra e serve un pallone delizioso per Cocco, che deve solo stopparla e metterla dentro. L’ex Verona e Cagliari però riesce a sbagliare anche questa. Dopo neanche un minuto, Ardemagni allunga nuovamente le distanze con un gol dal limite dell’area di rigore. La partita Si avvia stancamente al termine. I cambi dei due tecnici servono a provare qualche soluzione per i prossimi impegni di campionato più che per raddrizzare una partita che ormai non ha nulla da dire. Cocco reclama un rigore al 74′, azione da rivedere ma l’amaranto accentua la caduta e l’arbitro gli dice di rialzarsi. Al 76′ il giovane Da Silva, sfrutta un buo pallone di Sestu, realizzando un gol alla Bettega, in tutto di testa, portando il risultato sul definitivo 4-1.

Gli ingressi di Maza, De Rose e Di Michele non cambiano la partita della Reggina. Oggi l’avversario era fuori portata, ma davvero non si è visto nulla che possa far ben sperare per il proseguo della stagione. Il Chievo di Corini vendica l’eliminazione dello scorso anno, proprio al Bentegodi ad opera della Reggina di Dionigi e andranno a sfidare la Fiorentina al Franchi nel mese di gennaio. Adesso gli amaranto avranno due giorni per preparare la partita di Brescia. Ma pensiamo che la stagione dell’Atzori ter comincerà dalla prossima settimana. Da segnalare un rebus sull’allontanamento di Atzori dalla panchina amaranto.

Il Tabellino

CHIEVO-REGGINA 4-1

Marcatori: Paloschi (14′), Paloschi (25′), Gentili (36′), Ardemagni (49′), Da Silva (76′)

Ammoniti: Benassi (14′)

Espluso: Atzori

Angoli 0-5 per la Reggina

Recuperi: 1′ pt, 3′ st.

Cambi: 45′ Improta per Paloschi, 58′ Maza per Fischnaller, 63′ De Rose per Dall’Oglio, 68′ Sestu per Acosty, 75′ Samassa per Ardemagni, 76′ Di Michele per Sbaffo.

CHIEVO: Silvestri; Sardo, Papp, Bernardini, Pamic; Da Silva, Bentivoglio, Mbaye, Acosty; Ardemagni, Paloschi.
A disposizione: Squizzi, Moschin, Kupisz, Sestu, Samassa, Aldrovandi, Improta, Sane, Costa, Tibolla, Troiani, Toskic.
Allenatore: Sig. Corini

REGGINA: Benassi; Adejo, Gentili, Ipsa; Maicon, Dall’Oglio, Rigoni, Sbaffo, Foglio; Fischnaller, Cocco.
A disposizione: Licastro, Strasser, De Rose, Lucioni, Gerardi, Di Michele, Louzada, Colucci, Di Lorenzo, Maza, Falco.
Allenatore: Sig. Atzori

Leggi anche

Commenta

commenti

Tags: , , ,

Vincicasa standard Image Banner 300 x 250