Atzori, hai la fiducia! Reggina, adesso cambia rotta. Sarà un ottobre impegnativo… | InAmaranto.it
Calcio

Tutto il calcio professionistico. Serie A, Serie B, Lega Pro

Basket

Il Basket è da sempre uno sport molto seguito a Reggio Calabria

L'Editoriale

Il commento di In Amaranto alla stagione della Reggina

Notizie

Notizie sugli sport minori e dalle società calabresi

Reggina

News e curiosità sulla Reggina nell'anno del centenario

Home » L'Editoriale

Atzori, hai la fiducia! Reggina, adesso cambia rotta. Sarà un ottobre impegnativo…

Inserito da on 1 ottobre 2013 – 12:07No Comment |

atzoriUn’analisi generale di 48 ore per capire se c’erano i presupposti per continuare il matrimonio. Alla fine, Lillo Foti e Gianluca Atzori si sono stretti la mano ed hanno deciso d’andare avanti insieme, convinti che il momento no della Reggina presto sarà solo un brutto ricordo.

Al termine del colloquio con il presidente, l’allenatore è apparso decisamente sereno e rassicurato, avendo incassato la piena fiducia della società. Una fiducia che, almeno a quanto dicono i diretti interessati, non è a termine. Certo, già dal derby di lunedì sera a Crotone, il presidente Foti e tutti i tifosi amaranto si aspettano una Reggina decisamente diversa rispetto a quella vista all’opera sabato scorso al Granillo contro il Carpi. A Crotone la Reggina deve rialzare la testa, anche se lo Scida è un campo difficile. Sono già tanti i punti persi per strada, c’è il tempo per recuperare ma bisogna iniziare subito. Anche l’Empoli, poi finalista play-off, lo scorso anno partì malissimo, riuscendo a raccogliere soltanto 3 punti nelle prime 7 giornate. Sarri era a rischio esonero, ma subito dopo per i toscani iniziò un nuovo campionato, culminato con il quarto posto in classifica a quota 73 punti. Ci auguriamo che la Reggina di Atzori possa emulare quella fantastica cavalcata condotta da Tavano e compagni.

Settembre è ormai alle spalle, si inizia con ottobre, mese nel quale gli amaranto scenderanno in campo contro Crotone, Empoli, Modena e Pescara. Empoli e Pescara al Granillo, Crotone e Modena in trasferta. Quattro sfide molto difficili nelle quali si capirà la reale forza di questa Reggina. Alla fine del mese, sarà possibile tirare un bilancio che ci farà capire dove può arrivare questa squadra. La Reggina oggi ha 6 punti, nella migliore delle ipotesi a fine mese potrebbe essere a quota 18 punti (oggi il Lanciano capolista ne ha 15), sarebbe gran cosa riuscire a chiudere il mese con 14 punti. In caso contrario, anche l’anno del Centenario diventerebbe un calvario e sinceramente non sarebbe giusto nei confronti dei tifosi che meritano ben altre gioie.

Dopo Reggina-Carpi, abbiamo scritto che a nostro parere era necessario esonerare l’allenatore. Siamo infatti convinti che uno scossone serviva alla squadra. Quando non puoi cambiare una rosa di 25 calciatori, alla fine quello che paga per tutti è sempre l’allenatore, anche se magari non ha tutte le responsabilità. Il calcio è così e chi come Atzori fa questo mestiere lo sa bene. Tuttavia ci mettiamo anche nei panni del presidente Foti, il quale ha a libro paga ancora mister Dionigi e tutto il suo staff. Esonerare Atzori avrebbe significato dover pagare fino al 30 giugno tre allenatori e tre staff. La situazione economica sicuramente non consente alla Reggina di poter compiere questa operazione e dunque lo scossone deve per forza di cose arrivare dall’interno. Da parte nostra, auguriamo a mister Atzori ed al suo staff il meglio, sperando che la Reggina possa nell’immediato cambiare rotta. Buon lavoro mister, in bocca al lupo Reggina!

Leggi anche

Commenta

commenti

Tags: , ,

Vincicasa standard Image Banner 300 x 250