A Cesena con rabbia e determinazione. Strasser al centro della difesa | InAmaranto.it
Calcio

Tutto il calcio professionistico. Serie A, Serie B, Lega Pro

Basket

Il Basket è da sempre uno sport molto seguito a Reggio Calabria

L'Editoriale

Il commento di In Amaranto alla stagione della Reggina

Notizie

Notizie sugli sport minori e dalle società calabresi

Reggina

News e curiosità sulla Reggina nell'anno del centenario

Home » L'Editoriale

A Cesena con rabbia e determinazione. Strasser al centro della difesa

Inserito da on 19 dicembre 2013 – 18:38No Comment |
Strasser agirà da difensore centrale

Strasser agirà da difensore centrale

Sarà una Reggina battagliera quella che sabato pomeriggio alle ore 15:00 affronterà il Cesena di Bisoli allo stadio Manuzzi. Gli amaranto dovranno lottare con il coltello fra i denti per conquistare punti pesanti per una classifica brutta e preoccupante.

In Emilia Romagna, la Reggina è chiamata a sfoderare una prestazione di carattere. Raggiungere la salvezza, quest’anno, non sarà impresa facile ma c’è ancora il tempo (e una sessione di calciomercato) per poter cambiare marcia e risalire la china. Atzori riproporrà il sierraleonese Strasser al centro della difesa a tre, insieme a Di Lorenzo o Adejo e Lucioni. In porta, invece, ci sarà Zandrini. Come è ormai noto, Max Benassi, dopo Reggina-Siena di venerdì scorso è stato messo fuori rosa e a gennaio tornerà al Lecce, società proprietaria del suo cartellino. Sul mercato la Reggina reperirà un altro estremo difensore e non è da escludere un possibile ritorno di Baiocco dal Benevento. Sulle fasce spazio a Maicon e Foglio, mentre in mezzo al campo dovrebbe toccare a Sbaffo, Colucci e Dall’Oglio. In attacco, insieme a Di Michele, ci sarà spazio per uno solo tra Gerardi e Cocco.

Il Cesena, invece, arriva a questo appuntamento dopo aver pareggiato sabato scorso in casa dell’Empoli. Bisoli si affida al 3-5-2, ha creato una squadra ottima per la categoria e può contare sull’apporto di calciatori di assoluta qualità come Cascione, De Feudis e bomber Succi, uno che in cadetteria vede la porta come pochi. Non sarà facile affrontare i bianconeri, ma ormai per la Reggina è finito il tempo dei calcoli e degli appelli. Bisogna fare punti e lavorare a testa bassa. Non mantenere la categoria nell’anno del Centenario sarebbe una delusione troppo grande e difficile da mandar via.

Leggi anche

Commenta

commenti

Tags: ,

Vincicasa standard Image Banner 300 x 250