Verso Reggina-Varese, ennesimo crocevia di una stagione difficile | InAmaranto.it
Calcio

Tutto il calcio professionistico. Serie A, Serie B, Lega Pro

Basket

Il Basket è da sempre uno sport molto seguito a Reggio Calabria

L'Editoriale

Il commento di In Amaranto alla stagione della Reggina

Notizie

Notizie sugli sport minori e dalle società calabresi

Reggina

News e curiosità sulla Reggina nell'anno del centenario

Home » L'Editoriale

Verso Reggina-Varese, ennesimo crocevia di una stagione difficile

Inserito da on 28 febbraio 2014 – 11:18No Comment |
Il gol regolare annullato a Di Michele in Novara-Reggina

Il gol regolare annullato a Di Michele in Novara-Reggina

La Reggina è reduce dalla prima sconfitta del campionato, immeritata, a Novara contro la squadra di Alfredo Aglietti, dove la Reggina ha creato numerose palle gol, realizzato un gol regolare ingiustamente annullato, e concesso al Novara poche occasioni prevalentemente dopo il gol annullato e dopo aver subito il gol di Sansovini, su palla inattiva e per una distrazione della difesa.

Il cammino della Reggina è nettamente migliorato rispetto alla prima parte di stagione, nella quale si erano raccolti solo 14 punti in 21 partite. Il merito di questa trasformazione è tutto nelle scelte della società, che cambia la guida tecnica della squadra, affidandola alla coppia Gagliardi/Zanin. I due allenatori riescono li dove non erano riusciti i tecnici che li avevano preceduti, e qui il merito è tutto di Gagliardi. La squadra si compatta, i giocatori cominciano davvero a uscire dal campo con la maglietta grondante di sudore come mai era successo nelle partite precedenti, ma soprattutto, e qui la palla del merito passa a Zanin, non si subisce un gol su azione tanto la Reggina gioca bene in difesa.

Molto del merito del nuovo corso va ascritto all’utilizzo dei calciatori nel proprio ruolo, con l’impiego di Strasser a guardia della linea difensiva a 4 composta da Lucioni e Ipsa centrali, Barillà e Adejo laterali. Questo schieramento, unito alla distanza ridotta tra i reparti ha impedito agli avversari di calciare verso la porta, rendendo più facile il compito del portiere, che poi ha messo del suo quando invece gli avversari si sono presentati al tiro, chiudendo lo specchio della porta. Proprio Strasser è stato definito dal tecnico Gagliardi, un giocatore fondamentale per questa Reggina. Proprio lo stesso Strasser che secondo alcuni, in precedenza non aveva giocato perché in sovrappeso. Ma considerato che Gagliardi e Zanin sono stati anche definiti due mezzi allenatori, la cosa non dovrebbe stupire.

Questo nuovo corso amaranto, ha portato molta gente allo stadio. E, pur senza raggiungere i picchi di entusiasmo delle prime due gare, lo stadio Granillo ha cominciato a rumoreggiare accompagnando le azioni dei propri beniamini, incoraggiandoli con gli applausi e con il tifo dal primo al 90′. Dopo la presenza ZERO tifosi in trasferta (uno in realtà, fatto accomodare in tribuna) di Terni, ecco che a Novara si è registrata un presenza record di tifosi della Reggina, che hanno applaudito finanche dopo una sconfitta, immeritata e dopo una gara davvero ben giocata dagli amaranto. Che il corso sia cambiato lo sappiamo lo possiamo notare da tanti piccoli segnali. Uno su tutti, la reazione di giocatori e allenatore dopo la partita persa a Novara. Nino Barillà si è assunto la responsabilità della mancata marcatura nell’occasione del gol, Franco Gagliardi, venutone a conoscenza, lo ha ringraziato e discolpato, dicendo che “anche se salta una marcatura, e una volta può succedere, è compito dei tecnici muovere i giocatori per porvi rimedio”. Insomma una difesa che non può che far bene a tutti, soprattutto dopo che in passato si è anche parlato a propria difesa di “errori dei singoli che ci penalizzano”, e che “se loro li davanti non segnano, io posso fare ben poco”. Un gran bel passo in avanti, non credete?

Adesso la settimana volge al termine, oggi l’ultimo allenamento di rifinitura, a porte chiuse, come da tradizione ormai, e poi la conferenza stampa, in cui Gagliardi ci riferirà sul clima dello spogliatoio e su chi sarà convocato. Unica novità, la comunicazione del tecnico della scorsa settimana, sul fatto che chiunque salti più di un allenamento in settimana, non giocherà la successiva partita. Questa settimana, la Reggina non ha giocatori squalificati né diffidati. Molti a rischio diffida, praticamente tutto il centrocampo e parte della difesa, ma questo non dovrebbe far diminuire l’agonismo in campo.

Da parte nostra, continueremo a seguire, come abbiamo sempre fatto, la Reggina, facendo il tifo per la maglia, indipendentemente da chi la indossi, ma avendo le nostre idee su chi debba indossarla e come debba essere indossata per onorarla al meglio, giocando a calcio dal primo al 90′, e durante la settimana, per citare il presidente Foti, parlare di meno e lavorare di più!

Il gol regolare annullato a Di Michele in Novara-Reggina

Il gol regolare annullato a Di Michele in Novara-Reggina (clicca per ingrandire)

 

Leggi anche

Commenta

commenti

Tags: , , , , ,

Vincicasa standard Image Banner 300 x 250