Verso Messina-Reggina: storia recente di un derby che è “LA PARTITA” | InAmaranto.it
Calcio

Tutto il calcio professionistico. Serie A, Serie B, Lega Pro

Basket

Il Basket è da sempre uno sport molto seguito a Reggio Calabria

L'Editoriale

Il commento di In Amaranto alla stagione della Reggina

Notizie

Notizie sugli sport minori e dalle società calabresi

Reggina

News e curiosità sulla Reggina nell'anno del centenario

Home » L'Editoriale

Verso Messina-Reggina: storia recente di un derby che è “LA PARTITA”

Inserito da on 24 gennaio 2015 – 12:17No Comment |

Quella tra Messina e Reggina non potrà mai essere una partita come le altre. Per una storica rivalità che salvo qualche spiacevole episodio non ha mai sconfinato dal campo e dagli spalti.

Se chiedete ai tifosi della Reggina, non quelli che si spacciano per tali sui social network o – talvolta – anche allo stadio e seguono, abbracciano e amano ben poco di questa squadra aldilà di quanto consenta loro la moda di alcuni brevi momenti, ma quelli segnati nel fisico e nel cuore – oltre che dal duro lavoro di una vita di sacrifici – dal Sole, dalla pioggia e dal vento sopportati in tanti anni di Comunale prima e di Granillo poi, dicevamo, se chiedete loro quale siano i “derby” a cui hanno avuto l’onore (e spesso l’onere) di assistere, vi elencheranno esclusivamente partite contro il Messina. Perché contro il Cosenza la rivalità è forte, con Catanzaro ci mal sopportiamo, con i catanesi c’è antipatia, ma quello che esiste tra Reggio e Messina è ben altro. È simbiosi, è qualcosa che va ben oltre l’aspetto sportivo su cui noi spesso ci soffermiamo. Ognuna delle due città sa bene che, in un certo modo, non potrebbe esistere senza l’altra, e che le loro due storie sono intrecciate quanto “il maschio e la femmina” vicino il fiume Apsias di cui parlano le leggende sulla fondazione della nostra amata città. Basti pensare, come esempio di vita quotidiana, ai tantissimi studenti che ogni giorno attraversano lo Stretto diretti verso l’uno o l’altro capoluogo.

Reggina-Messina, Messina-Reggina. Campionato, Coppa, partite di metà stagione, scontri salvezza o promozione decisivi per il lavoro di un’intera annata, semplici incroci di coppa tutt’altro che simili ad “amichevoli”: incontri che scandiscono le annate in cui le due squadre condividono la categoria, attesi, sentiti, sempre decisivi. Perché puoi andare male in campionato, vedere frustrati i tuoi sogni di promozione, lottare fino alla fine per mantenere la categoria: ma, nella maniera più assoluta, non puoi perdere il derby contro il Messina.

Prima della partita di andata, conclusasi con la vittoria della squadra giallorossa sul terreno del Granillo con gol di Orlando nei minuti finali, i precedenti risalgono alla dorata epoca mazzarriana e alla miracolosa salvezza ottenuta nonostante la penalizzazione. L’ultima vittoria della Reggina in uno scontro diretto è proprio il 3-1 (Bianchi, Amoruso, Amoruso) del 17 aprile 2007, che face sparire i nostri dirimpettai dal calcio che conta e le orecchie di Riganò dalla circolazione; prima ancora, l’altrettanto perentorio 3-0 (Cozza, Amoruso, Bianchi) dell’aprile dell’anno precedente, che aveva di nuovo segnato la retrocessione dei siciliani poi ripescati.

Lo storico degli incontri in trasferta, purtroppo, ci è infausto. Le ultime prove della Reggina in casa dei messinesi corrispondono a quasi altrettante sconfitte, fa eccezione il pareggio per 1-1 del dicembre 2005, a ridosso delle festività di Natale. L’ultima vittoria esterna amaranto risale alla stagione ’89-’90, quando Simonini gelò il Celeste regalando al popolo reggino una gioia mai dimenticata. Alcuni di noi non erano ancora nati.

È stata, come sempre prima di questa partita, una settimana molto particolare. I tifosi reggini, feriti nel cuore prima ancora che nell’orgoglio dai risultati di questi anni scellerati, tentano a fatica di avvicinarsi a questa squadra e di unirsi in un solo urlo che possa raccontare la passione di questa città martoriata. Per le strade non si parla di altro, c’è perfino chi si dà appuntamento per vedere insieme la partita, come quando la Reggina era motivo di gioia collettiva e non di generale risentimento e disaffezione. C’è chi ha dovuto rinunciare ad essere presente viste le difficoltà burocratiche che accompagnano le trasferte, ma grazie alla tecnologia che abbiamo a disposizione la vedrà dal pc. Forse non quello che si aspettava, ma sempre qualcosa. Perché le altre partite possono anche passare, ma, nella maniera più assoluta, non puoi perderti il derby con il Messina.

Leggi anche

Commenta

commenti

Tags: , ,

Vincicasa standard Image Banner 300 x 250