La Reggina siamo noi! | InAmaranto.it
Calcio

Tutto il calcio professionistico. Serie A, Serie B, Lega Pro

Basket

Il Basket è da sempre uno sport molto seguito a Reggio Calabria

L'Editoriale

Il commento di In Amaranto alla stagione della Reggina

Notizie

Notizie sugli sport minori e dalle società calabresi

Reggina

News e curiosità sulla Reggina nell'anno del centenario

Home » L'Editoriale

La Reggina siamo noi!

Inserito da on 13 settembre 2015 – 12:20No Comment |

La nuova Reggina di Mimmo Praticò debutta ufficialmente al Granillo, in una sfida di campionato di Serie D.

Tra dubbi e polemiche che ne hanno caratterizzato la vigilia, è giunto finalmente il momento di stringersi tutti intorno alla squadra guidata in panchina dal tecnico Ciccio Cozza.

Non è la prima volta che la Reggina affronta un campionato di quarta serie nella sua storia, anzi, se vogliamo la maggior parte della propria storia si è svolta tra i campi della Serie C1 e C2. Quello che rende un po’ più amara questa stagione è il modo in cui è arrivata, dopo la mancata iscrizione della Reggina Calcio alla Lega Pro. Proprio questo sdoppiamento societario, ha causato in molti una crisi di coscienza, un po’ come chiedere a un bambino se vuole più bene alla mamma o al papà. Mai domanda fu più idiota. Ma in questo caso, anche volendola fare passare, non si può non considerare che non è del tutto pertinente nella situazione attuale del calcio a Reggio Calabria. La Reggina Calcio, infatti, pur restando affiliata alla FIGC, non parteciperà, per bocca del suo proprietario Lillo Foti, a nessuna competizione calcistica. Il testimone di squadra rappresentativa della città è passato, senza indugi, alla neonata ASD Reggio Calabria (e ci scuseranno gli amici della società se noi continueremo a chiamarla Reggina).

La Reggina non è una semplice società di capitali, non è nemmeno una associazione sportiva dilettantesca. La Reggina è la passione della gente che ogni domenica riempie le tribune dello stadio per gridare a squarciagola il proprio sostegno agli undici che in campo devono lottare su ogni pallone. La Reggina non può che essere la città che segue la propria squadra. Troppe volte il calcio moderno ci fa dimenticare questo importante passaggio della vita sportiva cittadina, e un campionato di Serie D, comunque vada a finire, può contribuire a ricordarcelo. La Reggina è della gente. È sempre stato sostenuto questo in ogni passaggio comunicativo sia della precedente, sia di questa nuova società. Noi possiamo senza dubbio affermare che questo è vero, e che ognuno di noi, nel proprio piccolo deve sempre tenerlo chiaro in mente.

Oggi per gli amaranto si tratta di una sfida difficile. Sentiranno addosso tutta la pressione dei 3.500 abbonati, e di coloro che invece compreranno il biglietto. Dovranno però avere l’intera città, e i tifosi presenti allo stadio, a spingerli per superare tutti gli ostacoli che incontreranno durante la stagione. Ci saranno momenti belli e momenti più difficili, che dovranno essere affrontati con determinazione e impegno. La Reggina, deve lasciare al più presto questa categoria e tornare dove le compete. L’unico modo per farlo, è affrontare tutti gli avversari con il dovuto rispetto ma senza timori reverenziali. Come gridano i tifosi: Noi siamo Reggio Calabria!

Leggi anche

Commenta

commenti

Tags: , , ,

Vincicasa standard Image Banner 300 x 250