Fantacalcio: I consigli per la quattordicesima di Serie A. | InAmaranto.it
Calcio

Tutto il calcio professionistico. Serie A, Serie B, Lega Pro

Basket

Il Basket è da sempre uno sport molto seguito a Reggio Calabria

L'Editoriale

Il commento di In Amaranto alla stagione della Reggina

Notizie

Notizie sugli sport minori e dalle società calabresi

Reggina

News e curiosità sulla Reggina nell'anno del centenario

Home » Fantacalcio

Fantacalcio: I consigli per la quattordicesima di Serie A.

Inserito da on 5 dicembre 2014 – 16:06No Comment |

Come ogni venerdì, eccoci con i nostri consigli sul fantacalcio. La quattordicesima giornata, tra partite di Coppa Italia, di Champions, scontri diretti e scontri tra rivali storiche offre ai fantallenatori parecchi dubbi, ma anche parecchi momenti forti tutti da vivere in questo week-end di campionato per romantici.

Si parte subito questa sera con Fiorentina-Juventus, quindi non dimenticate di consegnare la formazione!

FIORENTINA-JUVENTUS (5 dicembre, ore 20.45)

Il capoluogo toscano è il fibrillazione per questa sentitissima sfida contro i bianconeri, e la squadra di Montella ci arriva dopo tre vittorie di fila tra campionato e coppa. Il tecnico napoletano dovrebbe confermare l’undici vincente a Cagliari, dentro quindi Joaquin, Fernandez, Pizarro e Gomez; fuori Aquilani e Babacar.

Parecchie rotazioni invece per Massimiliano Allegri: il ritorno al vecchio sistema di gioco permetterà alla Juventus di fare rifiatare gente come Padoin, Marchisio, Tevez e Morata. Spazio quindi per Ogbonna nel terzetto difensivo, Pereyra agirà da terzino vista la squalifica di Lichtsteiner. Una chance anche per Coman.

ROMA-SASSUOLO (6 dicembre, ore 18.00)

Anche Rudi Garcia prepara la partita contro il Sassuolo con un occhio al City: possibili rotazioni in difesa, in particolare ballottaggio tra Mapou e Astori per un posto da centrale e tra Cole e Holebas per la fascia sinistra. In mediana riposa Nainggolan, dentro Strootman dal 1’. Davanti tridente Totti-Destro-Ljajic, out Gervinho.

Sistema di gioco speculare per Di Francesco, che recupera Zaza al centro dell’attacco dopo la squalifica, e noi lo consigliamo. A centrocampo uno tra Brighi e Biondini rimpiazzerà Magnanelli squalificato, mentre in difesa quartetto d’ordinanza (caldamente sconsigliato). Possibile bonus anche per Berardi, in gol un anno fa.

TORINO-PALERMO (ore 20.45)

Pochi dubbi per mister Ventura: la squalifica di Gazzi potrebbe dare spazio a Farnerud, in questo caso Amauri scivolerà in panchina rimpiazzato da Sanchez Mino. Meno probabile l’ipotesi con gli ultimi due in campo insieme. Per il resto formazione tipo confermata, da sfruttare il buon momento di Peres e Darmian.

Squalificati Vazquez e Barreto, Iachini li rimpiazza rispettivamente con Belotti e Bolzoni. Questo potrebbe costringere Dybala ad un lavoro supplementare visto che la squadra avrà maggiori difficoltà a salire, ma dopo i quattro gol nelle ultime quattro partite lasciarlo nelle vostre panchine sarebbe insensato.

NAPOLI-EMPOLI (domenica 7 dicembre, ore 12.30)

Assente Koulibaly per squalifica, Benitez sopperirà alla sua assenza inserendo il versatile Henrique. A centrocampo ritorna da titolare Jorginho a svantaggio di Inler, che si gioca il posto con David Lopez. Davanti tutto come da copione, con i soliti tre dietro Higuain. Consigliato l’argentino, bonus in arrivo per lui.

Formazione tipo per i toscani, con il solito dubbio Tavano-Pucciarelli (favorito il secondo). Per il resto solito 4-4-2 con Hysaj dietro invece dell’acciaccato Laurini. Caldamente sconsigliati tutti i giocatori toscani, che potrebbero incorrere in una giornata storta e piena di cartellini, unica chance per l’eterno bomber Maccarone.

ATALANTA-CESENA (ore 15.00)

4-4-2 per Colantuono, con Benalouane pronto a subentrare a Raimondi infortunato. Sulla fascia destra avanzata ballottaggio tra Zappacosta e D’Alessandro, dall’altro lato certo del porto Gomez. In attacco, consigliati oltre all’argentino, Maxi Moralez e il tanque Denis pronti a colpire contro i romagnoli.

Crisi nera per la squadra di Bisoli, con la panchina che ora si è fatta bollente. Ballottaggi davanti e dietro: Defrel si gioca il posto con Rodriguez per affiancare il ritrovato Almeida, mentre in difesa è corsa a due per un posto tra Volta e Mazzotta. In generale, evitate i bianconeri, trasferta ostica quella bergamasca.

GENOA-MILAN

Tutti a disposizione per mister Gasperini, contro i rossoneri varato il solito 4-3-3. In avanti certo del posto solo Perotti, Pinilla e Iago sgomitano con Matri e Kucka per partire titolari. Al centro ritrovato Sturaro dopo la squalifica, scivola in panchina Greco. In difesa De Maio pronto a rimpiazzare Burdisso.

L’unico cambio tra i rossoneri dopo la vittoria contro l’Udinese riguarda la mediana: squalificato Essien, il recuperato De Jong dovrebbe prenderne il posto. Destinato a crescere il minutaggio di Montolivo, ma partirà titolare Van Ginkel. Attacco confermato in blocco, con Menez, Honda ed El Shaarawy pronti a colpire.

PARMA-LAZIO

Ritorna tra i pali Mirante, mentre si ferma Felipe dopo l’espulsione contro il Palermo, lo rimpiazzerà Santacroce. In quattro per due posti sugli esterni, con Ristovski e De Ceglie favoriti, mentre davanti Palladino cerca di dare continuità al gol della scorsa settimana partendo titolare davanti a Cassano.

Dubbi offensivi per Pioli: il tecnico dei laziali incerto se proporre, vista l’assenza di Candreva, un trequartista come Mauri con Klose e Djordjevic ad affiancarsi e pronti a colpire. In alternativa, pronto a subentrare Felipe Anderson come esterno d’attacco, sembrano poche le chance dal 1’ per Keita.

INTER-UDINESE (ore 20.45)

Ristabiliti Nagatomo e Kovacic, Mancini prepara il 4-4-2 contro i friulani. In difesa confermato ancora il duo Juan-Ranocchia, con Vidic in panchina; a centrocampo tanti muscoli a sopperire all’assenza di Hernanes, davanti certo del posto Palacio, mentre in dubbio Osvaldo per un affaticamento muscolare, in allerta Icardi.

Seconda trasferta di fila a San Siro per i bianconeri, non l’ideale per il momento che stanno attraversando. Confermato il tandem offensivo Di Natale-Thereau con Kone dietro le punte, recuperato Widmer dopo l’infortunio. Contro l’Inter di Mancini i bonus, specialmente per le punte, potrebbero arrivare copiosi.

CAGLIARI-CHIEVO (lunedì 8 dicembre, ore 19.00)

Assente sicuro Sau, si prova fino all’ultimo a recuperare Avelar per questa delicatissima sfida contro il Chievo. I sardi vogliono sfatare il tabù Sant’Elia, e proveranno a farlo con Crisetig in cabina di regia e il solito tridente Farias-Ibarbo-Cossu. Dopo la doppietta in Coppa Italia, chance anche per Samuele Longo.

Maran schiera la formazione tipo, con Dainelli recuperato al centro della difesa per questa trasferta. In attacco dubbio Paloschi-Maxi Lopez, sembra giunta l’ora dell’argentino dopo la partita senza gol di una settimana fa. Alto rischio cartellini, consigliati solo gli attaccanti per via delle difficoltà difensive dei sardi.

VERONA-SAMPDORIA (ore 21.00)

Dopo l’emergenza difensiva delle scorse settimane, per Mandorlini ora uomini contati a centrocampo. Il tecnico degli scaligeri, infatti, è costretto a schierare dall’inizio il giovane Campanharo e ad adattare come mezzala Lazaros. Tridente con Lopez-Toni-Gomez, in rialzo le quotazioni di Saviola dopo il gol in coppa.

Blucerchiati forse troppo distratti dalla campagna acquisti e cessioni condotta in anticipo, infatti pronti a partire Romero, Okaka e Gabbiadini già a gennaio. Intanto, contro il Verona tanti dubbi per Mihajlovic: Mesbah-Cacciatore per la fascia, a centrocampo tutto da ridisegnare viste le squalifiche di Obiang e Soriano.

Leggi anche

Commenta

commenti

Tags: ,

Vincicasa standard Image Banner 300 x 250