Atzori: “Non mi sento assolutamente a rischio.” | InAmaranto.it
Calcio

Tutto il calcio professionistico. Serie A, Serie B, Lega Pro

Basket

Il Basket è da sempre uno sport molto seguito a Reggio Calabria

L'Editoriale

Il commento di In Amaranto alla stagione della Reggina

Notizie

Notizie sugli sport minori e dalle società calabresi

Reggina

News e curiosità sulla Reggina nell'anno del centenario

Home » Le Interviste

Atzori: “Non mi sento assolutamente a rischio.”

Inserito da on 7 ottobre 2013 – 10:03No Comment |

atzori_resentazione_17-06-2013Mister Atzori è convinto, il suo futuro sulla panchina della Reggina comunque non passa dalla partita di stasera a Crotone. Il tecnico di Collepardo è ottimista, convinto che il momento no della sua squadra presto passerà.

Questi i passaggi più interessanti rilasciati dal mister amaranto in un’intervista rilasciata al portale Tuttomercatoweb.com

La Reggina gioca bene ma non vince, che succede?

“Non lo so… ma mi preoccuperei se giocassimo male e non creassimo occasioni da gol. A quel punto sì, l’allenatore dovrebbe porsi delle domande. A volte si sbaglia, altre è bravo il portiere avversario e magari la palla non vuole entrare”.

Si sente a rischio?

“Assolutamente no”.

L’altra volta ha avuto un chiarimento con Foti.

“Sì, ma abbiamo fatto una chiacchierata e i toni erano tranquilli. Poi è chiaro, sono un allenatore e vivo di risultati. Mi piacerebbe avere un po’ di tempo, perché questa squadra mi è stata consegnata il 20 agosto”.

E a vedere come gioca la sua squadra, c’è già la mano dell’allenatore…

“Questo fa piacere, ma capisco che poi conta solo il risultato. Anche se poi magari qualcuno mi contesterà anche il risultato per come arriva. Ad un allenatore va dato tempo. Allo Spezia ho fatto quattro partite, a Genova chi mi ha sostituito ha fatto gli stessi punti che avevo fatto io… Oggi non c’è la pazienza di aspettare”.

Stasera sfidate il Crotone.

“Lo abbiamo già affrontato il 17 agosto in Coppa, era una squadra in rodaggio e avevo già detto ch esi trattava di una buona squadra con giovani interessanti. Dezi, Crisetig e Cataldi sono tutti giocatori di qualità che possono dire la loro. Nelle prime tre giorante il Crotone ha fatto un punto, ma è stato dato tempo alla squadra. Ecco, oggi la differenza la fa l’ambiente. A Crotone non c’è la pressione che c’è a Reggio”.

Dunque Atzori chiede tempo?

“Sì, se prendi Atzori sai che cosa ti può dare. E che serve tempo per lavorare. Ho lanciato alcuni ragazzi come Maicon e Di Lorenzo. Se hai il coraggio di credere nei giovani devi anche avere pazienza”.

 

Leggi anche

Commenta

commenti

Tags: ,

Vincicasa standard Image Banner 300 x 250