Vigneri a InAmaranto: “Reggina, si è rotto qualcosa. Palermo già in A senza Gattuso” | InAmaranto.it
Calcio

Tutto il calcio professionistico. Serie A, Serie B, Lega Pro

Basket

Il Basket è da sempre uno sport molto seguito a Reggio Calabria

L'Editoriale

Il commento di In Amaranto alla stagione della Reggina

Notizie

Notizie sugli sport minori e dalle società calabresi

Reggina

News e curiosità sulla Reggina nell'anno del centenario

Home » Le Interviste

Vigneri a InAmaranto: “Reggina, si è rotto qualcosa. Palermo già in A senza Gattuso”

Inserito da on 16 aprile 2014 – 00:24No Comment |
Giuseppe Vigneri

Giuseppe Vigneri

Un legale in panchina. Chissà se riesce a mettere in soggezione gli arbitri il mister Giuseppe Vigneri, reggino di padre palermitano, ma con pochi dubbi sulla squadra per cui parteggiare giovedì sera al Barbera. Il suo percorso sportivo si è sviluppato in Sicilia, dopo la laurea in giurisprudenza presso la Mediterranea di Reggio Calabria. Notevoli le soddisfazioni raccolte quest’anno coi dilettanti del Tana Realmonte, formazione della provincia di Agrigento. Adesso c’è da imparare dai grandi, per il 30enne Vigneri.

“Pur vivendo a Palermo, tifo Milan e simpatizzo Reggina. Non si può dire che i rosanero siano nel cuore, anche se mi sentirò abbastanza coinvolto – esordisce Vigneri ad InAmaranto – Zamparini ha costruito una squadra per andare in Serie A, e se non avesse perso terreno durante la gestione Gattuso sarebbe già promossa matematicamente. L’organico è nettamente superiore rispetto alle altre, ma non ho visto giocare un calcio all’altezza. Si è calata nella categoria, destreggiandosi con umiltà. Forse per questo ha ottenuto i risultati”.

Chi invece di risultati non ne ha proprio ottenuti, è la Reggina: “Sono abbastanza perplesso. Dalla Reggina mi attendevo un torneo di medio-alta classifica, la rosa è all’altezza per tale ambizione. Il Crotone riesce a giocare un campionato di vertice, non vedo perché sulla carta non possano riuscirci anche gli amaranto. Qualcosa deve essersi rotto – osserva Vigneri – non tanto a livello tecnico quanto dirigenziale. L’impegno di Foti, che prima era a 360 gradi, adesso secondo me è calato”.

L’eventuale iscrizione alla Lega Pro deve essere presa come uno sforzo o come un atto dovuto? “Credo che Foti sia legato alla Reggina, è pur sempre il presidente che ha regalato la Serie A dando lustro alla città. Vorrà ridare linfa a squadra e società, provando a riportarla almeno ai vertici della Lega Pro, per poi vedere di ritornare in B da nobile decaduta. Avrà dietro una voglia di rivalsa”.

Vigneri illustra le tappe del proprio percorso professionale, spiegando i motivi che lo hanno portato in Sicilia: “Tutto nasce dal fatto che mio padre è siciliano, e la mia famiglia vive a Palermo. Ho mantenuto i contatti con Reggio e con la Reggina, avendo parenti ed amici lì. Finito di giocare, molto presto, ho iniziato subito ad allenare. Sono stato pressoché costretto ad iniziare la carriera da queste parti. Ho allenato nei settori giovanili, specie a livello di Pulcini ed Allievi. Poi qualche esperienza poco felice, mentre quest’anno ho allenato la prima squadra a Realmonte, una località di mare in provincia di Agrigento. All’inizio, pur raccogliendo pochi punti, vedevo la squadra giocare. La rosa era stata approntata all’ultimo. Il girone di ritorno, che finirà la domenica dopo Pasqua, ci ha visti raccogliere il doppio dei punti rispetto all’andata e siamo in zona playoff. Sono per un calcio equilibrato e propositivo, il mio sistema di gioco preferito è il 4-4-2. In ogni caso, i numeri lasciano il tempo che trovano e ci si adatta all’organico a disposizione”.

Quali sono le prospettive future di un 30enne allenatore che prova ad emergere dal calcio dilettantistico siciliano? “Il calcio attuale non è ricco di offerte, e nel dilettantismo c’è una crisi importante. Vorrei salire di un paio di categorie, ma non sarei scontento se proseguisse il progetto con la società per cui sono impegnato adesso. Non c’è molta ambizione, ma il progetto tecnico sì – chiosa Vigneri – Sarei anche felice di ritrovarmi in un settore giovanile professionistico, oppure sulla panchina di una squadra in Promozione o in Eccellenza”.

Leggi anche

Commenta

commenti

Tags: , , , ,

Vincicasa standard Image Banner 300 x 250