Caso Morosini: Sì al processo per i tre medici indagati | InAmaranto.it
Calcio

Tutto il calcio professionistico. Serie A, Serie B, Lega Pro

Basket

Il Basket è da sempre uno sport molto seguito a Reggio Calabria

L'Editoriale

Il commento di In Amaranto alla stagione della Reggina

Notizie

Notizie sugli sport minori e dalle società calabresi

Reggina

News e curiosità sulla Reggina nell'anno del centenario

Home » Notizie

Caso Morosini: Sì al processo per i tre medici indagati

Inserito da on 25 marzo 2014 – 17:20No Comment |
Piermario Morosini

Piermario Morosini

Caso Piermario Morosini, è stata accolta la richiesta del pm che ne aveva chiesto il rinvio a giudizio. Nel prossimo mese di dicembre comincerà il processo nei confronti del medico del Pescara, di quello del Livorno e del medico del 118. I tre intervenirono subito che lo sfortunato Morosini si accasciò a terra ed erano indagati per la morte del giocatore avvenuta allo stadio Adriatico il 14 aprile del 2012.

I tre sono stati rinviati a giudizio per omicidio colposo. Lo ha deciso il gup di Pescara, Luca De Ninis, accogliendo la richiesta del pm Valentina D’Agostino. Si tratta del medico sociale del Livorno Manlio Porcellini, presente all’udienza di oggi, il medico del Pescara Ernesto Sabatini, e il medico del 118 in servizio quel giorno allo stadio, Vito Molfese.

Il processo a loro carico davanti al Tribunale monocratico di Pescara prenderà il via il primo dicembre 2014. Morosini morì per arresto cardiaco dovuto ad una cardiomiopatia aritmogena. Il processo a carico dei tre medici è stato fissato per il primo dicembre 2014, dinanzi al Tribunale Monocratico, giudice Nicola Colantonio. Cardine del procedimento la perizia presentata dai consulenti nominati dal Gip, Vittorio Fineschi, Francesco Della Corte e Riccardo Cappato, in cui i tre professionisti sostennero che i tre medici “dovevano usare il defibrillatore semi-automatico, disponibile quel giorno”.

Leggi anche

Commenta

commenti

Tags: ,

Vincicasa standard Image Banner 300 x 250