Reggina: ecco le nuove maglie e lo sponsor. Maglia bianconera celebrativa del centenario | InAmaranto.it
Calcio

Tutto il calcio professionistico. Serie A, Serie B, Lega Pro

Basket

Il Basket è da sempre uno sport molto seguito a Reggio Calabria

L'Editoriale

Il commento di In Amaranto alla stagione della Reggina

Notizie

Notizie sugli sport minori e dalle società calabresi

Reggina

News e curiosità sulla Reggina nell'anno del centenario

Home » Notizie

Reggina: ecco le nuove maglie e lo sponsor. Maglia bianconera celebrativa del centenario

Inserito da on 5 gennaio 2016 – 13:59No Comment |

Mattinata di presentazioni per l’ASD Reggio Calabria. Nel palazzo dell’Amministrazione Provinciale, è riunita l’intera compagine societaria, Presidente Praticò e DG Martino in testa, per illustrare alla città e ai tifosi le prossime mosse della società.

Al tavolo sono seduti il vice sindaco Saverio Anghelone, il presidente Mimmo Praticò e il vice Presidente della Provincia Verduci, l’amministratore della EKO Communication Ignazio Chiaramonte e il DG amaranto Gabriele Martino.

Oggetto dell’incontro sono la presentazione della nuova maglia, la maglia celebrativa bianconera, e il main sponsor Le Saline Resort.

A prendere la parola per primo è il presidente Mimmo Praticò: “Oggi è una giornata importante per tre motivi. Finalmente presentiamo la nostra divisa ufficiale, che la Onze ha voluto fare per la nostra società. Diversa tecnicamente dalla solita che le altre squadre usano nella categoria. Questo significa che la nostra città, la nostra squadra non meritava la serie D. Queste maglie sono un messaggio per tutti coloro che amano questa città e la Reggina. Dobbiamo difenderla tutti insieme uniti per il bene della città. La prima Reggina nasce nel 1914 prendendo il nome di Unione Sportiva Reggina, e ha scelto i colori sociali bianconeri. Per questo motivo la maglia verrà usata nella gara di domani contro l’Aversa Normanna. I miei personali ringraziamenti vanno alla società campana che ha accettato di giocare domani in maglia granata, consentendoci di giocare con la nostra maglia celebrativa. Un ringraziamento anche al nostro primo sponsor, Le Saline Resort, che ha creduto nel nostro progetto”.

Il vicesindaco Saverio Anghelone porta il saluto del sindaco a squadra e città: “Qualsiasi siano i colori delle maglie, la Reggina presenta i colori e la storia della nostra città, simboleggiati da San Giorgio che uccide il drago. Oggi vediamo la nuova maglia, che il presidente, i dirigenti, l’allenatore e tutti i giocatori possano sudarla”.

Ignazio Chiaramonte responsabile comunicazione di EKO Communication, che cura l’immagine del Saline Resort: “Sono particolarmente emozionato in quanto sono di Reggio Calabria e tifoso della Reggina. Abbiamo sede legale a Milano e per me tornare a Reggio è sempre una grande emozione. Crediamo che associare il nostro nome alla Reggina possa dare lustro alla nostra struttura. Crediamo che potremo avere un grande ritorno da questo e stiamo preparando una serie di iniziative rivolte a tutti i tifosi della Reggina. Prevederemo degli sconti a favore degli abbonati. Lanceremo delle tessere VIP per consentire a tutti usufruire al meglio della struttura nel periodo estivo. La struttura è molto conosciuta all’estero, ma poco a livello locale, per cui ci auguriamo che questo faccia conoscere la struttura localmente. Ci auguriamo di poter rinnovare l’accordo che non è pluriennale solo per questioni di tempo ristretto nella sua definizione”.

Prende poi la parola Giuseppe Musarella, finanziatore dell’iniziativa di sponsorizzazione: “Insieme al mio amico Mimmo Comandè e a Praticò, ho deciso di aiutare la Reggina a concludere al meglio il campionato”.

Nino Zimbalatti: “Parlo da tifoso e non da assessore. Come tutti parlo da soggetto che vive la Reggina come unico grande amore. Il ricordo di un tempo ci deve far rilanciare gli obbiettivi di questa società a cui va tutto il mio affetto e la mia ammirazione. Questo lavoro dimostra come ci possa essere sintonia tra la parte sportiva e imprenditoriale. Riguardo la maglia, era qualcosa a cui tutti noi tifosi aspiravano, tutti abbiamo l’amaranto nel cuore, i colori di un tempo nella storia”.

Gabriele Martino: “Poco da aggiungere a quanto detto a chi mi ha preceduto. La maglia nasce per la testardaggine di quattro reggini che hanno lanciato l’iniziativa. L’idea è stata brillantemente raccolta da Praticò. È vero che le maglie amaranto sono arrivate in ritardo, ma quella bianconera è arrivata, grazie all’operosità di Giuseppe Turano, in tempi brevissimi. Non credo che da domani possa rinascere il calcio nella nostra città, l’augurio è invece che la città si possa ritrovare tutta sotto lo stesso colore amaranto da un lato, ma soprattutto sotto lo stemma della città. Solo con il contributo di tutti la città può riemergere. Che si lascino da parte interessi e beghe personali, e che si lavori solo per il bene della città”.

Giuseppe Turano (patron Onze): “Siamo una azienda cosentina ma nata a Reggio, abbiamo l’amaranto nel cuore, e ovunque nel mondo, per chi ci parla siamo lo sponsor della Reggina. Ci siamo mossi al meglio, tecnicamente, il tessuto è elasticizzato sia in verticale sia in orizzontale, per cui è il top per il comfort per il calciatore che la indossa. La Reggina deve tornare al posto che le compete: la Serie A”.

Giovanni Verduci, vicepresidente Provincia: “Vi ringrazio per aver voluto fare questo intervento nei nostri luoghi. Ringrazio Gabriele Martino che non poteva non tirarci dai capelli per le note vicende, dalle quali non ci tiriamo indietro. Ci riferiamo al S. Agata, che purtroppo per motivi burocratici non riusciamo a definire, considerando la Reggina Calcio SPA e l’ASD Reggio Calabria che hanno due percorsi diversi. Non possiamo tirarci indietro anche per rendere onore ai sacrifici che tutti stanno facendo per cercare un campo. Faremo di tutto, anche le dovute azioni legali, obbligatorie quando manca il buon senso. Ci auguriamo che non manchi da parte di tutti, anche dal parte del privato che ha al momento in concessione il S. Agata. Nel bilancio 2016, è presente un progetto per avvicinare il calcio alle scuole, e crediamo che anche in questo modo potremo essere di aiuto al progetto della ASD Reggio Calabria. Crediamo che così potremo essere vicini alla società. Contiamo che l’iniziativa in cantiere possa già partire nel mese di febbraio”.

Rispondendo alle domande dei giornalisti, il vicepresidente Verduci ribadisce la propria intenzione a definire positivamente per l’ASD Reggio Calabria, la vicenda S. Agata: “La nostra intenzione è non consentire l’esclusività, come è fino ad oggi, da ormai un decennio, ma consentire in parte o in toto che altre società possano usare le strutture o parte di esse. Crediamo che nel rinnovare la convenzione si debba tenere conto di queste esigenze mutate da un decennio fa. A che punto siamo? Quando la provincia cessa di esistere subentra la città metropolitana per cui nulla decade. Per quanto riguarda il contratto per la concessione demaniale dell’area, quello in essere scadeva il dicembre 2015. C’erano state delle vicende sul mancato versamento del canone, e sul fatto che la Reggina Calcio ha chiesto di pagare a rate e il rinnovo della concessione. Nel frattempo c’è stata la nascita della ASD che ovviamente cambia le cose. È chiaro che la Provincia non vuole fare finta che ciò non sia avvenuto. Per questo i tempi sono scanditi dalle scadenze delle rate, mi pare al 15 di gennaio. Abbiamo fissato un incontro con i dirigenti ambiente e avvocatura per trovare un accordo, o un argomento giuridico legale per tener conto di quello che è lo stato delle cose, mutato da quello che era dieci anni fa”.

Praticò: “Ringrazio tutti. Credo che il discorso S. Agata si sia prolungato troppo e spero che riusciamo a trovare una soluzione in tempi brevissimi”.

Nota polemica in chiusura con il presidente Praticò che indossa una maglia con il grido che ogni domenica si alza dalla curva sud: “Ridateci la storia!”

Maglie Reggina

Maglie Reggina

Leggi anche

Commenta

commenti

Tags: , , ,

Vincicasa standard Image Banner 300 x 250