Deferimento Reggina, la società: “La vergogna non ci appartiene”.

deferimento-comunicato-regginaLa Reggina non ci sta e risponde per le rime agli articoli di giornale che ne mettevano in dubbio l’operato in termini di corretto adempimento agli obblighi derivanti dalle norme federali.

Questo il comunicato della società di via delle Industrie:

“E’ sentimento proprio di chi non è in grado di affrontare gli altri e la realtà. E’ elemento che contraddistingue le caratteristiche di soggetti poveri che, invece di documentarsi approfondendo le proprie conoscenze, si nascondono traendo conclusioni faziose, con l’unico obiettivo di strumentalizzare i fatti gettando fango su una realtà, la Reggina, che pur cosciente delle difficoltà nelle quali è costretta ad operare, le affronta con estrema dignità e coerenza.

La Reggina Calcio, in riferimento al deferimento del Procuratore Federale ed alle affrettate deduzioni e sentenze pronunciate da diversi (presunti) organi d’informazione, allega copia del documento dell’Unicredit da cui si evince, inequivocabilmente, il regolare pagamento degli emolumenti contestati in data 16/12, dunque perfettamente in regola con le normative vigenti.

La Reggina si tutelerà in ogni sede nei confronti di quei soggetti che hanno messo, o metteranno, in discussione il corretto operato del Club in merito ai fatti contestati dal deferimento del 7/4/2014″.