Reggina, arriva l’atteso deferimento

Per Inadempienze segnalate dalla Co. Vi. So. C. la Reggina, insieme al Varese è stata deferita al Tribunale Federale.

I fatti causa del deferimento, fanno seguito alla mancata presentazione della fideiussione bancaria per l’iscrizione in Lega Pro e per non aver documentato, come previsto dalle norme, di aver pagato le ritenute Irpef ai propri tesserati nel periodo fino al mese di aprile 2014. A seguito di questi deferimenti la Reggina rischia una ulteriore penalizzazione di 3 punti in classifica.

Questo il comunicato della FIGC:

“Inadempienze CO.VI.SO.C.: deferite Reggina e Varese

Il Procuratore Federale, a seguito di segnalazione della CO.VI.SO.C., ha deferito al Tribunale Federale Nazionale Sezione Disciplinare i legali rappresentanti pro-tempore di Reggina e Varese, Giuseppe Ranieri e Nicola Laurenza “per non aver documentato agli Organi Federali competenti l’avvenuto deposito della fideiussione bancaria a prima richiesta dell’importo di euro (600mila per la Reggina, 800mila per il Varese) nei termini stabiliti dalla normativa federale”.

I due dirigenti sono stati deferiti anche “per non aver documentato agli Organi Federali competenti l’avvenuto pagamento delle ritenute Irpef (e dei contributi Inps per quanto concerne la Reggina) relative agli emolumenti dovuti ai propri tesserati, lavoratori dipendenti e collaboratori addetti al settore sportivo fino al mese di aprile 2014”. Deferite anche le due società a titolo di responsabilità diretta”.