Reggina: un amore oltre la proprietà. Stargli sempre vicino | InAmaranto.it
Calcio

Tutto il calcio professionistico. Serie A, Serie B, Lega Pro

Basket

Il Basket è da sempre uno sport molto seguito a Reggio Calabria

L'Editoriale

Il commento di In Amaranto alla stagione della Reggina

Notizie

Notizie sugli sport minori e dalle società calabresi

Reggina

News e curiosità sulla Reggina nell'anno del centenario

Home » Reggina

Reggina: un amore oltre la proprietà. Stargli sempre vicino

Inserito da on 1 maggio 2015 – 11:46No Comment |

Verso la penultima gara della stagione, e ultima al Granillo, i pensieri dei tifosi amaranto danzano tra l’ottimismo delle notizie di oltre oceano, e il pessimismo di chi vede più la classifica.

Nella consueta analisi del professor Franco Cleopadre, l’attuale momento della Reggina.

I SANTONI E LA REGGINA – Il Granillo tra qualche giorno chiude i battenti, ma il pensiero del tifoso “pura lana vergine” non va in vacanza come quello dei tanti parolai, venditori di fumo o aria fritta, che curano l’hobby dello sport del discredito in mancanza di un futuro migliore. Comunicare notizie si, ricamarci sopra, se negative, no. Tra questi un posto di preminenza lo occupano i Santoni del “so tutto mi…” che ieri distribuivano patenti di tifoso di serie A, ed oggi si son ridotti, in senso metaforico, a rastrellare nei cassonetti della spazzatura per sbarcare il lunario. Certamente l’attuale Reggina non è quella dei nostri sogni avendo raggiunto, ad oggi una serie di primati negativi come ad esempio il peggiore attacco (28 goal) e la peggior difesa (58 goal) o il maggior numero di sconfitte totali (21) ed in trasferta (11), tutti primati non certo invidiabili, ma da qui a remare contro la distanza è uguale a quella tra la terra e il sole. Non sappiamo quale sarà la classifica finale, se riuscirà mister Tedesco a far rientrare la navicella nella griglia dei play out, fatto sta che rimarremo sempre fedeli alla maglia, chiunque sia al timone.

L’ACCORDO CON GLI AUSTRALIANI – Non si ipotizzano tempi rapidi per la soluzione dell’accordo con gli australiani, forse in attesa del 6 maggio, quando il tribunale deciderà sull’istanza di fallimento presentata dall’UNICREDIT e la richiesta di revoca di ristrutturazione del debito, avanzata dall’Agenzia delle entrate.

SOCIETÀ E PROMOZIONI – Il pallino del gioco, dopo la restituzione da parte della Corte Federale, di 10 dei 12 punti inflitti dal Tribunale Federale, ritorna in mano alla squadra. È d’obbligo vincere contro il Catanzaro per potere sperare nell’incrocio di più risultati a noi favorevoli e rientrare nella griglia playout. Ci rammarichiamo del perché la Società non ha chiamato a raccolta i suoi tifosi con la vendita dei biglietti ad 1 (uno) euro, sia con il Savoia, sia domenica con il Catanzaro. Ci è stato detto che essendo fallita la promozione con il Melfi, era inutile insistere, il che significa che se Tevez capocannoniere della serie A, non dovesse segnare nella prossima partita, sarà messo fuori squadra. Prevedere prima di provvedere è regola di buona amministrazione, diceva il defunto professore La Cava, grande tifoso amaranto e quell’insegnamento non l’abbiamo mai dimenticato. Il tifoso sonnacchioso ha bisogno di stimoli continui per lasciare la comoda poltrona di casa e tali stimoli sono dati o dai risultati o da chi gli sta vicino, parente o amico che sia, anche lui, stimolato dall’amore verso la maglia o le promozioni…

L’INCONTRO CON IL CATANZARO – Domenica la Reggina disputerà l’ultima partita in casa con il Catanzaro e non c’è dubbio che solo una vittoria può ancora fare rimanere accesa la fiammella dei play out sperando che l’antagonista Savoia , che gioca a Caserta, formazione ancora in lotta per i playoff, non faccia risultato. Se tutto dovesse andare per il giusto verso, Messina-Salernitana, e Ischia-Barletta, compresi, sarà l’ultima domenica a emettere il verdetto per i playout e almeno per il secondo posto per i playoff. Riuscirà la Reggina a segnare un’altra rete a Palazzi, centrando i playout, per fare felici non solo “i riggitani italiani, ma puru i riggitani australiani” potenziali acquirenti del pacchetto di maggioranza della Societa? Molti tra i sonnacchiosi o pantofolai, si sono trincerati dietro il rifiuto verso il Presidente Foti per disertare il Granillo, voglio vedere quanti di questi, saranno domenica allo stadio, per incitare la squadra, visto che se fallisce anche questo risultato, stutati sunt lampioncella (si sono spenti i lampioni – espressione maccheronica sempre del prof. Lacava).

Leggi anche

Commenta

commenti

Tags: , ,

Vincicasa standard Image Banner 300 x 250