Reggina: ALL IN! Tra poche ore sapremo se dentro o fuori | InAmaranto.it
Calcio

Tutto il calcio professionistico. Serie A, Serie B, Lega Pro

Basket

Il Basket è da sempre uno sport molto seguito a Reggio Calabria

L'Editoriale

Il commento di In Amaranto alla stagione della Reggina

Notizie

Notizie sugli sport minori e dalle società calabresi

Reggina

News e curiosità sulla Reggina nell'anno del centenario

Home » Reggina

Reggina: ALL IN! Tra poche ore sapremo se dentro o fuori

Inserito da on 14 luglio 2015 – 14:33No Comment |

Quelle che stanno passando sono ore decisive per il futuro della Reggina Calcio.

Scade infatti alle 19 il termine per presentare la documentazione richiesta per confermare l’iscrizione al prossimo campionato di Lega Pro. I documenti necessari per procedere all’iscrizione, anche se tardiva, consistono nella fideiussione di 400 mila euro e nella documentazione dei pagamenti arretrati ai propri tesserati al 30 aprile scorso.

Il presidente Foti ha più volte ammesso di non essere in grado di onorare gli impegni, e ha chiesto aiuto alla città e ai tifosi. Finora l’unico ad essersi mosso in maniera aperta è l’ex presidente del CONI  Calabria Mimmo Praticò, che con una lettera/appello, ha chiamato a raccolta gli imprenditori della città e della provincia che, potendolo fare, avrebbero “dovuto” dare una mano alla causa della Reggina.

Secondo le ultime informazioni, per procedere all’iscrizione al prossimo campionato, alla Reggina necessita circa un milione e mezzo di euro. Considerando la cifra messa a disposizione dalla cordata raggruppata da Praticò, mancherebbe poco meno di mezzo milione di euro per poter considerare la pratica iscrizione chiusa positivamente. Restano i dubbi circa le risorse necessarie per disputare un campionato dignitoso, senza dover ripercorrere la via crucis vissuta nello scorso anno. Se è vero che la Reggina potrebbe avere dei pezzi pregiati in casa, che potrebbero essere venduti per fare cassa, è anche vero che ci sarebbero delle spese fisse non indifferenti e che la società non parte da zero, ma con una mole debitoria multi-milionaria.

Oggi un imprenditore non avrebbe alcuna convenienza ad accollarsi un debito tanto imponente, con rate da pagare all’agenzia delle entrate per i prossimi 15 anni. In tal senso appare del tutto evidente che la scelta di procedere all’iscrizione senza avere la certezza di poterla confermare con le relative pezze d’appoggio sia  stata quanto meno azzardata.

Nel corso della giornata di ieri, c’è stato un contatto tra Foti e Nick Scali, che avrebbe confermato la distanza tra le due parti. Non si possono fare ipotesi, non conoscendo i termini dell’accordo che era prospettato da Foti a Scali, ma è evidente che oltre a rifiutare il subentro in società, l’australiano abbia rifiutato anche un semplice investimento economico utile a poter procedere all’iscrizione.

Quello che è certo, è che il termine ultimo per procedere all’iscrizione è alle ore 19, ma si deve essere a Roma e presentare la documentazione che includa i pagamenti ai tesserati che vantano crediti, e la fideiussione di 400 mila euro. Alle 16.20 parte l’ultimo volo disponibile per raggiungere in tempo la Capitale.

Leggi anche

Commenta

commenti

Tags: , , , , ,

Vincicasa standard Image Banner 300 x 250