Basket: La Viola affonda nel lago del Pentimele, nonostante un super Lupusor

Non basta un Lupusor in giornata di grazia a tenere a galla la Viola, che affoga nel bagnato del parquet del Pala Calafiore.

La Viola esce sconfitta tra i fischi del suo pubblico contro un Latina che si dimostra nettamente superiore per compattezza, organizzazione di gioco e grinta di tutti i suoi elementi. La Viola prova a tenere il passo ma deve cedere di fronte alla superiorità degli ospiti. Soltanto un grande terzo tempo di Ion Lupusor tiene a galla la Bermé che chiude la frazione sotto di uno dopo una grande rimonta ed essere addirittura passata in vantaggio per pochi secondi. Saranno infatti solo 43 alla fine i secondi in cui la Viola ha tenuto in mano il pallino del gioco. A salire sul banco degli imputati, l’organizzazione di gioco, con alcuni schemi che forse non sono ben chiari ai giocatori in campo, tanto che diverse volte abbiamo assistito al portatore di palla che deve chiamare ripetutamente i movimenti dei compagni.

Di contro oggi ci si è scontrati contro una grande vena realizzativa dalla lunga distanza degli ospiti, che infatti hanno chiuso la gara con un interessante 12/32 (38%), contro un misero 3/17 (18%) della formazione neroarancio. Ma non è soltanto questo dato, che da solo potrebbe giustificare la debacle, a caratterizzare la serata negativa sul parquet di pentimele. La Viola ha perso la fondamentale gara ai rimbalzi, grazie ad un inspirato Mosley che ha letteralmente dominato sotto i due canestri. Alla fine sono stati 9 i suoi rimbalzi, a cui si devono aggiungere anche i 7 di Uglietti e di Pastore, mentre per la Viola solo Lupusor (6) è riuscito a farsi valere sotto canestro in questo fondamentale.

Alla fine la squadra esce tra i fischi del pubblico che incita per 40 minuti i suoi ma è molto scontento della prestazione dimostrata in campo. Ance per il palazzetto infatti, il solo da salvare è Lupusor. La squadra di Latina, alla fine esce tra gli applausi del pubblico, a cui riconosce la consueta sportività e correttezza, nonostante qualche decisione dubbia, che non ha comunque inciso assolutamente nel risultato, visto l’andamento del match.

Nota a margine, il riferimento all’affondare della Viola non è causale, visto che dentro il palazzetto, piove letteralmente e che abbiamo assistito per gran parte del secondo e terzo quarto, all’asciugatura del parquet con degli asciugamani. Per fortuna l’acqua cade al limite del fallo laterale, e non ha inciso sulla gara odierna, ma è urgente rimediare al problema, prima che il parquet si danneggi ulteriormente.

Risultato finale:

Bermé Viola – Benassicura Latina 62-81 (14-23, 34-38, 51-58)