Reggina Modena, i precedenti della sfida

La sfida tra gli amaranto e i canarini emiliani, rappresenta una classica del campionato cadetto. Negli ultimi dodici incontri, si registra una supremazia a favore dei gialloblù, con sei successi, a fronte di quattro pareggi e quattro vittorie dei reggini.

Iniziamo dalla stagione 2001/02, al Braglia di Modena, la Reggina di Franco Colomba, che veniva da un’importante filotto di risultati positivi, subì una pesante sconfitta per tre reti ad uno, con uno scatenato Fabrini, che realizzò una tripletta nell’arco di dieci minuti, mentre la rete della bandiera, da parte degli amaranto, fu realizzata da Cozza. Nella gara di ritorno, dopo una partita tutto sommato equilibrata, un rigore alquanto dubbio, trasformato da Milanetto, regalò tre punti preziosi in chiave promozione alla formazione modenese.

Nella stagione 2002/2003, Reggina e Modena si ritrovarono entrambe nella massima serie, ma la musica non cambiò, infatti, i canarini ebbero la meglio in ambedue gli incontri. All’andata al Granillo, Rubens Pasino, gelò nel finale i suoi ex tifosi, mentre nel retour-match in terra emiliana, Balestri e Sculli, firmarono un uno-due nel primo tempo, che rese vana la rete amaranto realizzata nel finale da Savoldi.

Nel campionato 2003/2004, nell’incontro d’andata a Reggio, le due squadre si divisero la posta in palio, con un pari scaturito dalle reti di Dall’Acqua per i reggini e Campedelli per i gialloblù, mentre al ritorno al Braglia, la Reggina fece un colpo importante in chiave salvezza, grazie alle reti di Bonazzoli e Di Michele e un super Emanuele Belardi, che parò un rigore di Kamarà, negando il pareggio al Modena, dopo che lo stesso Kamarà aveva accorciato le distanze.

Le due squadre, tornarono ad incontrarsi nel torneo cadetto, nella stagione 2009/2010. Nell’ incontro d’andata al Braglia, dopo una partita in cui la Reggina sprecò numerose occasioni per andare in vantaggio, in pieno recupero e sugli sviluppi di un calcio di punizione, Salvatore Bruno realizzò la rete che diede la vittoria ai canarini, che espugnarono il Granillo anche nella gara di ritorno, grazie ad un colpo di testa di Troiano.

Nel campionato 2010/2011, gli amaranto prevalsero in entrambi gli incontri. All’andata al Granillo, ci vollero poco meno di trenta minuti per Bonazzoli e compagni per chiudere la pratica Modena, con un perentorio 4 a 0, firmato da una doppietta del centravanti di Asola, ColomboNicholas Viola, mentre al ritorno, un autorete di Greco e il primo centro tra i professionisti di Alessio Viola, consentirono agli uomini di Atzori di espugnare il Braglia, rendendo inutile anche il rigore realizzato dallo stesso Greco per i gialloblù.

Nella scorsa stagione, Reggina-Modena si disputò alla prima giornata di campionato, fu un’altra vittoria pesante per la Reggina, che vinse per quattro reti ad uno, frutto di una doppietta di Campagnacci, Missiroli e Rizzato, mentre nel retour-match in terra emiliana, ci fu un rocambolesco tre a tre. Dopo la sfortunata autorete di Adejo, un missile da fuori area di Nicholas Viola, regalò il momentaneo pari agli uomini di Gregucci, che passarono addirittura in vantaggio, grazie ad un rigore trasformato da Ceravolo, ma durò appena il tempo di riprendere il gioco, visto che il modenese Stanco trafisse Marino. Da un’ incertezza dello stesso Marino, sfociò il nuovo vantaggio degli emiliani, realizzato da Carini, ma nel finale, D’Alessandro, subentrato a Colombo, realizzò la rete del definitivo tre a tre.

Un pensiero su “Reggina Modena, i precedenti della sfida

I commenti sono chiusi.