Mariani rovina la partita. Tra Reggina e Ternana è 1-1

Reggina e Ternana non si fanno del male e concludono sull’1-1 una partita sicuramente non bellissima.

Dionigi ripropone il 3-4-1-2 con Sarno alle spalle di Fischnaller e Ceravolo, mentre Toscano risponde con il 3-4-3, affidandosi al trio Ragusa, Litteri, Nolè.

La partita appare subito molto tattica e bloccata, ma solo dopo 15′ minuti il signor Mariani espelle Ely per un’entrata su Litteri lasciando gli amaranto in inferiorità numerica. Questo episodio sicuramente cambia la gara, dato che i calciatori in campo diventano nervosi e l’arbitro perde la bussola. Lo dimostrano i numerosi cartellini gialli estratti e l’espulsione di Nolè al 30′ il quale viene spedito anticipatamente sotto la doccia per doppia ammonizione.

Ristabilita la parità numerica, Reggina e Ternana provano a giocarsi la partita a viso aperto ma nei primi 45 minuti di gioco non ci sono importanti occasioni da goal, né da una parte e né dall’altra. All’intervallo si va sullo 0-0 e sotto le prime gocce di pioggia che iniziano a scendere su Reggio Calabria.

Nella ripresa parte meglio la Ternana e gli uomini di Toscano trovano il goal del vantaggio con il neo entrato Maniero, abile di testa, su azione d’angolo, ad anticipare Bergamelli e trafiggere Baiocco.

La Reggina non ci sta e prova a reagire. Sibilano, su indicazione di Dionigi dalla tribuna, inserisce Alessio Viola, il quale troverà la rete del pareggio all’84’. Trovato il pari, gli amaranto cercano con insistenza la rete del vantaggio, ma la Ternana si chiude bene e al 90′ il punteggio segna 1-1.

Per gli amaranto un buon punto che consente di muovere, seppur minimamente, una classifica che comunque ancora non è bellissima.