Comi salva la panchina di Dionigi, gli amaranto espugnano Grosseto!

Segna sempre lui: GIANMARIO COMI. Grazie ad una rete dell’attaccante di proprietà del Milan e del Torino, la Reggina espugna Grosseto per 0-1 ed esce dalla zona playout. Questa la nostra analisi del match.

Menichini, al suo esordio sulla panchina del Grosseto, si affida al modulo 4-4-1-1 che prevede come unico riferimento offensivo Sforzini. Dionigi, che sa di giocarsi la panchina, si affida al modulo 3-5-2, lasciando in panchina sia Sarno che Ceravolo per dare spazio a Castiglia e Campagnacci; inoltre, ritrova una maglia da titolare Rizzo, il quale agisce sul centrodestra al posto di Armellino, mentre in difesa Ely vince il ballottaggio con Freddi.

I primi 45′ minuti sono a dir poco orribili. In pratica, se si esclude una conclusione finita sul fondo di Campagnacci ed una debole dalla distanza di Barillà, gli amaranto non calciano mai in porta. Il pallino del gioco è tenuto in mano dai padroni di casa, i quali, pur senza creare grandissime occasioni da goal, riescono a rendersi pericolosi dalle parti di Baiocco, soprattutto sui calci piazzati. L’occasione migliore capita a Crimi, il quale da fuori area fa partire un bel destro al volo ma Baiocco, in volo, devia in angolo e gli dice di no. La Reggina resta tutta racchiusa nella sua metà campo e prova a rendersi pericolosa con le ripartenze di Campagnacci, il quale, tuttavia, non appare ancora in buona forma. All’intervallo si va sullo 0-0 tra gli sbadigli dei pochi accorsi allo Zecchini.

Nella ripresa entra in campo una Reggina determinata. Sin dai primi minuti gli amaranto iniziano a spingere sulla sinistra, senza tuttavia però creare grossi grattacapi all’estremo difensore toscano. Al 65′ Comi batte a colpo sicuro di testa ma è bravissimo Lanni a digli di no. Dopodiché i maremmani hanno delle buone occasioni per passare in vantaggio, su tutte il goal annullato (giustamente) a Lupoli per una carica di Sforzini su Baiocco. Dalla panchina Dionigi inserisce Bombagi per D’Alessandro, passando al 4-3-1-2 e gli amaranto, dopo un’azione confusa, sulla quale i toscani reclamano un fallo, su cross di Ely dalla sinistra passano in vantaggio con Comi al 75′ che di testa insacca sul secondo palo. Tra i grossetani aumenta il nervosismo e la reazione dei padroni di casa non produce frutti.

Allo Zecchini termina 0-1 per gli amaranto. Molto bene la prova della retroguardia. Il trio composto da Adejo, Ely e Lucioni appare senza dubbio quello più affidabile. A centrocampo, purtroppo, manca ancora la qualità, si spera che il mercato di gennaio possa portare un elemento in grado di migliorare il reparto. In attacco, invece, Campagnacci non appare ancora al top. Ceravolo sicuramente meriterebbe un posto da titolare così come anche Sarno…

Adesso, mercoledì in casa contro il Vicenza è necessario dare continuità a questo successo. Per la Reggina, da oggi, potrebbe iniziare un nuovo campionato.