Le pagelle del Novara, Gonzalez il migliore

Gli uomini di Tesser escono dal Granillo sconfitti per 1-0. Ecco le nostre pagelle dei piemontesi…

BARDI 6 – Non può nulla sul goal, è bravissimo a negare ad Ely la gioia della doppietta su un colpo di testa che stava per insaccarsi alle sue spalle.

DEL PRETE 6 – Inizia benissimo, molto propositivo sulla destra. Poi si fa un leggero stiramento, resta in campo ma non spinge più come nelle battute iniziali della gara.

LUDI 5 – Si becca un rosso diretto per fallo da ultimo uomo su Ceravolo lanciato a rete e lascia la sua squadra in inferiorità numerica. Da quel fallo nasce la punizione che darà alla Reggina il goal vittoria. Nel complesso non aveva demeritato.

LISUZZO 6,5 – E’ il cuore della retroguardia ospite, grande esperienza, mette una pezza a diverse situazioni pericolose.

BASTRINI 5,5 – Spinge di meno rispetto a Del Prete, resta in campo nonostante i crampi.

MARIANINI 5,5 – Si becca un giallo e nel complesso non disputa una prestazione esaltante.

dal 76′ FARAGO’ 5,5 – Il ragazzo calabrese entra ma non incide più di tanto sul match.

BUZZEGOLI 5,5 – Prova a dare geometrie al centrocampo ma ci riesce davvero poco.

dal 64′ LAZZARI 5,5 – Non riesce a creare nulla di pericoloso, probabilmente pensava di giocare dall’inizio.

BARUSSO 6 – E’ un lottatore, quando ce da essere “cattivi” lui non si tira mai indietro.

MOTTA 5 – Schierato a sorpresa al posto di Lazzari, non ha creato grossi grattacapi agli amaranto.

dal 50′ GHIRINGHELLI 5 – Entra con la squadra in inferiorità numerica e si va a piazzare in difesa.

GONZALEZ 6,5 – E’ l’elemento in più di questo Novara, non riesce a pungere grazie ad un ottimo Baiocco. E’ velocissimo, quando parte per le retroguardie avversarie sono sempre dolori.

PIOVACCARI 5 – Ci aspettavamo molto di più da lui, invece non si è quasi mai reso pericoloso. Al Novara servono i suoi goal, è un attaccante che in questa categoria può fare la differenza.

All. TESSER 6 – E’ venuto a Reggio a giocarsi la partita, è uno che non molla mai. Ci ha creduto sino all’ultimo secondo.