Le pagelle del Verona, Cacia il migliore

Non riesce l’aggancio in classifica al Livorno. Dalla Calabria, il Verona torna a casa con un solo punto in classifica. Queste le pagelle degli uomini di Mandorlini.

RAFAEL (5.5) – Compie un miracolo sul finire del primo tempo su Di Michele, forse in occasione del pareggio di Comi doveva uscire prima.

CACCIATORE (6) – Una prestazione sufficiente, spesso e volentieri si fa trovare in avanti sull’out di destra.

MORAS (6.5) – Ha avuto il suo bel da fare con Di Michele, il fisico possente lo aiuta molto.

MAIETTA (6) – Buona intesa con Moras, collabora a dare ordine al reparto.

AGOSTINI (5.5) – Si è visto poco, sulla fascia di competenza non ha spinto molto.

BACINOVIC (6) – Poteva fare di più, tuttavia la sua qualità è importante per questa squadra.

dal 62′ LANER (6) – Entra e porta freschezza al centrocampo.

HALLFREDSSON (5.5) – Ci aspettavamo di più dall’islandese, invece riesce a rendersi pericoloso solo in un’occasione con un tiro da fuori area. Brutto il fallo nel primo tempo su Antonazzo.

dall’88’ COCCO (n.g.) – Troppo poco in campo per poterlo giudicare.

GOMEZ (5.5) – Non è stato il solito Gomez. Ci ha abituato a prestazioni di ben altro livello, nonostante tutto però, quando prende palla, riesce sempre a creare pericoli.

dal 62′ MARTINHO (6) – Si va a collocare sull’out di sinistra, cerca sempre il fondo per andare al cross.

JORGINHO (6) – Una prova sufficiente, ha dei numeri importanti.

CACIA (7) – E’ un bomber di razza. Realizza il goal del vantaggio ed ogni palla che tocca in area di rigore potrebbe finire in fondo al sacco. Peccato che solo con la maglia della Reggina non sia riuscito a fare bene (solo 4 goal in un anno).

SGRIGNA (5.5) – Si è visto poco. Uno come lui in Serie B deve assolutamente fare la differenza.

ALL. MANDORLINI (6) – Fallisce l’aggancio al Livorno in classifica. Il suo Verona gioca bene nel primo tempo mentre nella ripresa cala e subisce il goal del pari.