Le pagelle della Reggina, Gerardi il migliore

L’ultimo arrivato in casa amaranto, Federico Gerardi, salva la Reggina a Modena al 92′. Queste le pagelle dei ragazzi di mister Dionigi.

BAIOCCO (5.5) – Un’uscita non convincente nel primo tempo su Piscitella. Si riscatta nella ripresa, quando sempre sullo stesso Piscitella compie un buon intervento che evita la rete del 2-0.

ADEJO (6) – Toglie sulla linea di porta una palla che stava per entrare. Il migliore della retroguardia.

ELY (5.5) – Non è apparso al top, tuttavia non ha commesso errori gravi.

DI BARI (5.5) – Fa la sua parte anche se in alcune situazioni si fa superare con troppa facilità.

ANTONAZZO (6) – Prestazione sufficiente, fatta di tanta corsa sulla fascia di competenza.

dall’82’ CAMPAGNACCI (n.g.) – Poco minuti in campo.

D’ALESSANDRO (6) – Gioca in una posizione non sua ma si destreggia abbastanza bene.

dal 75′ FISCHNALLER (6) – Entra e si propone in fase offensiva, cercando anche il goal dalla distanza.

BOMBAGI (5.5) – Ha provato a costruire gioco davanti alla difesa, senza tuttavia riuscirci molto.

BARILLA’ (5) – Non il solito Barillà. Può e deve dare molto di più.

RIZZATO (5.5) – Si è visto poco in fase offensiva, ha badato maggiormente a quella difensiva.

COMI (5.5) – Ha provato a rendersi pericoloso ma non ha avuto molti palloni giocabili.

dal 64′ GERARDI (7) – Una presenza, un goal. Inizia bene la sua esperienza in amaranto. Prima di realizzare il goal si era già reso pericolo con una bella conclusione respinta da Colombi.

DI MICHELE (5.5) – Alcune volte vorrebbe andare in porta con tutto il pallone, quando, invece, “scaricare” su qualche compagno sarebbe la soluzione più semplice.

ALL. DIONIGI (5.5) – Lo salva Gerardi. Non convince la scelta iniziale di affidarsi al 3-5-2 pur non avendo a disposizione: Armellino, Hetemaj e Colucci, schierando D’Alessandro nel ruolo di mezzala destra. Finisce la partita con quattro attaccanti in campo, più per la “disperazione” che per convinzione. Alla fine è un punto d’oro.