Reggina, Spal corsara e prima sconfitta amaranto in B

Di Alessandro Crupi – Prima sconfitta in Serie B per la Reggina ad opera della Spal di Marino in una partita nervosa e ricca di colpi di scena. Una brutta battuta d’arresto in casa amaranto, propiziata da due momenti chiave nel corso dei 90′, che hanno visto protagonisti in negativo i due pezzi da novanta della rosa di Toscano: Mènez e Denis. Il primo, espulso dopo 20′, e il secondo che ha fallito il secondo rigore stagionale tagliando le gambe ad una possibilissima rimonta, nonostante l’uomo in meno. Solita partenza molto decisa degli undici di Toscano che prendono subito campo ai ferraresi rendendosi pericolosi dalle parti di Berisha con Denis e Delprato.

Poi la Spal ricaccia più gli indietro la Reggina riportando l’incontro in equilibrio sul piano del possesso palla. Momento cruciale è però la clamorosa espulsione di Mènez, reo di aver rivolto parole irrispettose al guardalinee ma apparsa francamente eccessiva. Non è stata la prima decisione troppo affrettata nei confronti della squadra di casa. La Reggina subisce un duro contraccolpo psicologico ed è disorientata. La Spal ne approfitta subito e segna con Castro, che sorprende Guarna di testa al centro dell’area. A questo punto la Reggina esplode una reazione d’orgoglio ma non riesce a sfondare producendo un gioco troppo compassato e prevedibile, senza mai usare le fasce per mettere in condizione Denis di sfruttare il suo ottimo colpo di testa.

Una costante nell’azione amaranto dall’inizio del Campionato. Dal canto suo, invece, la Spal ha l’occasionissima per il colpo del ko ma Guarna si oppone al tiro a colpo sicuro di Esposito. Nel secondo tempo, dopo un avvio molto favorevole, la squadra di Ferrara viene progressivamente schiacciata dalla Reggina, rivitalizzata dalla vivacità di Folorunsho e Rivas. Denis è prima sfortunato nel centrare il palo pieno in un tiro a colpo sicuro e poi cicca incredibilmente un altro rigore. Gli amaranto non si arrendono e continuano ad attaccare. Si rendono pericolosi ancora con Crisetig e Rivas ma la porta di Berisha resta stregata. Nel finale Ayroldi espelle anche il match winner Castro.

Il tabellino dell’incontro:

REGGINA (3-4-1-2): Guarna; Loiacono (dal 46′ Rossi), Cionek, Delprato, Rolando (dall’81’ Situm); Bianchi (dal 75′ Rivas), Crisetig, Liotti (dal 46′ Di Chiara); Bellomo (dal 46′ Folorunsho); Mènez, Denis. A disposizione: Bindi, Berra, Stefani, Musiolik, Pasa, Camporese, Chrzanowski, Rossetti. Allenatore: Toscano

SPAL (3-4-1-2): Berisha; Salamon (dal 70′ Ranieri), Vicari, Tomovic; Dickmann, Salvatore Esposito, Valoti (dal 63′ Missiroli), Sala; Castro; Di Francesco (dall’82’ Murgia), Sebastiano Esposito (dal 70′ Moro). A disposizione: . Allenatore: Marino

Arbitro: Ayroldi di Molfetta – Assistenti: Damiano Morgani di Latina e Filippo Bercigli di Valdarno – Quarto Uomo: Alberto Santoro di Messina

Marcatori: Castro (S) al 31′

Ammoniti: Loiacono, Bellomo, Di Chiara (R), Valoti, Esposito Salvatore, Sala (S)
Espulso: 22′ Mènez (R); 93′ Castro (S)
Calci d’angolo: 5-3
Recupero: 3′ pt, 5′ st

Un pensiero su “Reggina, Spal corsara e prima sconfitta amaranto in B

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *