Reggina-Pisa, una sfida equilibrata ricordando il 1989-90

Di Alessandro Crupi – Il Pisa ritorna in riva allo Stretto per incontrare la Reggina dopo un’assenza di oltre 30 anni. L’ultima volta che le due squadre hanno cercato di superarsi è datata infatti 24 aprile 1990, teatro della sfida l’allora stadio “Arena Garibaldi” della città toscana. Presidente di quel glorioso Pisa che incrociava gli amaranto facendosi onore tra Serie A e B era il vulcanico e indimenticato Romeo Anconetani, al quale è stato successivamente dedicato anche lo stesso impianto sportivo, oggi infatti denominato “Arena Garibaldi-Romeo Anconetani”.

Con lui il Pisa visse la sua epoca d’oro in assoluto con ben sei campionati di A disputati e una semifinale di Coppa Italia. Incarnava perfettamente l’epica rappresentazione di molti presidenti di quegli anni ruggenti del nostro calcio che operavano con passione e coraggio in realtà medio-piccole ottenendo grandi risultati. Un altro fu il celebre Costantino Rozzi ad Ascoli. Veraci, senza fronzoli con una passione allo stato puro. Un’epoca che non c’è più. In quella stagione di B 1989-90, la Reggina allenata da Bruno Bolchi non sfigurò affatto con la forte compagine toscana che a fine anno approdò in A. Anzi, ci mancò poco che fece lo sgambetto ad Anconetani & C. sia all’andata che al ritorno.

Furono due pareggi con il classico 0-0, ma di lusso. A Reggio una perentoria incornata di testa di Vincenzo Attrice venne respinta d’istinto dal portiere a distanza ravvicinata mentre a Pisa una bordata di Massimo Orlando a colpo sicuro incocciò sul capo del difensore Argentesi, che evità una rete certa sulla linea di porta. In quel campionato anche la Reggina vantava una gran bella squadra, conservava l’ossatura dell’organico che sfiorò la A a Pescara con alcuni innesti importanti e anche nell’1989-90 era in corsa per la promozione. Alla fine giunse sesta a 4 punti dal sogno. Prima di quel doppio incontro, Reggina e Pisa si erano date battaglia in altre 6 stagioni con altrettanti pareggi, 2 vittorie amaranto e 3 dei toscani, 8 goal della Reggina e 10 del Pisa. un bilancio quasi in equilibrio, testimone di partite sempre molto incerte e combattute.

Ecco il dettaglio delle partite:

1965-66: Reggina-Pisa 2-1; Pisa-Reggina 0-0
1966-67: Pisa-Reggina 0-0; Reggina-Pisa 2-2
1967-68: Reggina-Pisa 0-0; Pisa-Reggina 2-2
1969-70: Pisa-Reggina 3-0; Reggina-Pisa 1-2
1970-71: Reggina-Pisa 1-0; Pisa-Reggina 0-1
1978-79: Pisa-Reggina 0-0; Reggina-Pisa 0-1
1989-90: Pisa-Reggina 0-0; Reggina-Pisa 0-0

Il grande assente di Reggina-Pisa: la Curva Sud
Il grande assente di Reggina-Pisa: la Curva Sud

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *