Reggina, crisi già alle spalle? Le premesse ci sono

Di Alessandro Crupi – Incubo finito per la Reggina? Forse. Di sicuro gli amaranto sono adesso in una condizione psicologica con il pollice verso l’alto e già non è poco, considerando da che periodo si arriva. La vittoria contro il Brescia sabato è stata tonificante soprattutto per il morale, un po’ meno per il gioco ma anche su questo secondo aspetto si sono visti incoraggianti segnali di ripresa. Adesso, però, ciò che conta maggiormente è recuperare fiducia nei propri mezzi nonché carica, freschezza e vigore mentale.

Tutti elementi che sono solo i tre punti a dare e che conferiscono serenità ed entusiasmo all’ambiente nella sua globalità. E, a questo punto, di conseguenza potrà tornare il bel gioco, finito progressivamente nell’oblio soprattutto durante le quattro deprimenti sconfitte consecutive maturate tra Spal, Empoli, Pisa e Monza. Ma da ora in avanti tra questi fattori se ne inserisce un altro non meno importante, senza di cui l’intero castello motivazionale rischia di cadere come un manufatto di sabbia: la continuità. Se quanto di buono emerso contro i lombardi in maglia azzurra non sarà replicato e alimentato ulteriormente con risultati finali altrettanto soddisfacenti nei prossimi match allora si rischia di finire nella classica trappola del “fuoco di paglia”. In tutto questo giocherà un ruolo fondamentale anche il recupero degli infortunati.

Reggina-Brescia 2-1 ha per il momento messo una pezza anche su quel grosso carico di tensione che, inevitabilmente, si è abbattutto su squadra, staff, società e allenatore durante il periodaccio appena vissuto. Nel frattempo il recente inserimento nel ruolo di direttore generale dell’ex calciatore romanista Antonio Tempestilli ha colmato il tassello mancante dell’organigramma societario. Questa mossa ha portato fortuna e intanto il successo degli uomini di Toscano è coinciso con la conclusione in undici della partita, dopo tre espulsioni. Finalmente. In effetti un altro cartellino rosso c’è stato anche questa volta, quella del tecnico. Ma, almeno lui non va in campo.

Reggina-Brescia 2-1 (Serie B - 05-12-2020) 014
Reggina-Brescia 2-1 (Serie B – 05-12-2020) 014

2 pensieri su “Reggina, crisi già alle spalle? Le premesse ci sono

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *