Grazie Emiliano

Oggi è un giorno triste per i tifosi amaranto. Con la rescissione del contratto tra la Reggina ed Emiliano Bonazzoli, la squadra del presidente Foti, ma anche l’intera città perdono un grande giocatore, un ragazzo leale e soprattutto un grande uomo, che ha sempre onorato la maglia della Reggina al meglio.

Molto amato dai tifosi e dalla città, ha ricevuto un trattamento discutibile da parte della società amaranto. Ha accettato la decurtazione dell’ingaggio e la messa fuori rosa per ben due stagioni. Nonostante questo, ogni volta che è stato chiamato a dare il proprio contributo alla causa amaranto, non si è mai tirato indietro.

Oggi la parola fine alla telenovella che durava fin dal mercato di agosto con la Reggina che ha cercato di venderlo, non potendo far fronte al suo ingaggio e lui che non ha accettato l’ennesima decurtazione dello stipendio.

Oggi però, nel salutare i tifosi, dai microfoni di Reggionelpallone.it, ha scelto di lasciare un buon ricordo di se alla società, alla tifoseria e a tutti gli sportivi reggini.

“Si ho rescisso il contratto che mi legava alla Reggina. Ci siamo incontrati oggi con il Presidente Foti, ed abbiamo trovato un accordo. Sul mancato reintegro, mi limito a dire che la società non era nelle condizioni economiche di supportare il mio ingaggio, vista l’attuale crisi che sta attanagliando il calcio italianoNon volevo essere un peso per questo club e ho deciso di venire incontro alla società, affinché di me si possa conservare sempre un buon ricordo. Come ci siamo lasciati col Presidente? Ovviamente, da buoni amici: dopo tutti questi anni insieme, non poteva che finire così. Ripeto, ho capito le ragioni del club, ed ho scelto ancora una volta di abbracciare questi colori,anche per evitare ulteriori penalizzazioni alla squadra”

Che dire dopo una tale dichiarazione se non…

GRAZIE EMILIANO!