Si riparte da Empoli. Vincere subito per annullare la penalizzazione

Davide Dionigi

Ci siamo. Solo due giorni e poi sarà di nuovo campionato. Riparte la Serie B, riprende il cammino della Reggina. Gli amaranto di Dionigi ripartono da Empoli, da un campo tosto (bestia nera degli amaranto), contro un avversario ostico.

Vincere subito per annullare quel -3 che almeno all’inizio segnerà in negativo la classifica della Reggina. In attesa del pronunciamento del Tnas (nei primi giorni di settembre) il quale, soprattutto alla luce delle sentenze di II grado di ieri del secondo filone del processo “Scommessopoli”, potrebbe annullare la penalità inflitta alla compagine calabrese. Tuttavia gli amaranto non devono pensare a questo ma solo ed esclusivamente al campo. Al Castellani bisognerà scendere in campo per cercare di fare bottino pieno. Vincere significherebbe subito, già alla prima giornata, aver annullato sul campo la penalizzazione, alimentare entusiasmo nel gruppo e soprattutto nella tifoseria, pronta a riabbracciare i ragazzi di Dionigi il 1 settembre al Granillo contro la Pro Vercelli. Si scende in campo, si pensa a vincere, ma inevitabilmente, almeno fino a venerdì prossimo, un occhio sarà sempre rivolto al calciomercato. In casa Reggina potrebbero/dovrebbero esserci alcuni movimenti sia in entrata che in uscita. In uscita, a quanto pare saranno sia Bonazzoli che Stuani a fare le valigie. Hanno richieste anche Adejo, Rizzo, Barillà, Ceravolo ed Alessio Viola. Difficile che possano essere ceduti tutti, noi pensiamo che al massimo potranno partire in due sui cinque citati. In entrata, invece, sono tre i nomi che circolano con insistenza nelle ultime ore: l’esterno destro del Grosseto, Antonazzo (si proverà a scambiarlo con D’Alessandro), l’attaccante destro del Catania, Lanzafame (possibile scambio con Adejo) ed il centravanti nigeriano del Varese, Ebagua (possibile scambio con Stuani). Una settimana e tutto sarà definito dunque anche sul fronte mercato. In questi giorni, presso il centro sportivo Sant’Agata, mister Dionigi ha continuato a lavorare sui moduli di gioco 3-4-3 e 3-4-1-2. Ad Empoli, potrebbe andare in scena il 3-4-3. Il mister sembra non avere molti dubbi sul tridente offensivo da proporre almeno ad inizio gara: Sarno-Comi-Ceravolo, così come anche sulla coppia dei centrocampisti centrali: Rizzo-Barillà. In difesa, invece, bisognerà capire se ad Empoli ci sarà l’esordio ufficiale in amaranto di Dario Bergamelli, arrivato dall’Albinoleffe la settimana scorsa. Quel che è certo è che ad Empoli gli amaranto andranno per vendere cara la pelle. Dall’altra parte però, ci sarà una squadra che in cadetteria ha dimostrato di poterci stare tranquillamente, ed anche bene. Certo, ad Empoli, un pò così come a Reggio, i tempi della Serie A sono lontani, ma la tifoseria toscana non ha perso il suo attaccamento verso la squadra che quest’anno è guidata da mister Sarri. Il tecnico empolese predilige giocare con il modulo 4-4-1-1, ecco perchè nell’allenamento del martedì, mister Dionigi aveva disposto una formazione con questo modulo. Sempre presente, tra i toscani, il sempre verde Tavano, anche se contro gli amaranto non dovrebbe giocare dall’inizio per via di un infortunio che non gli ha consentito di allenarsi regolarmente durante la settimana. Lazzari, Saponara e Valdifiori gli uomini di maggior qualità. Al Castellani, ne siamo certi, non ci si annoierà. Buon campionato Reggina!