La Reggina ci prova…

Alessio Viola

La Serie B è un campionato spettacolare perché imprevedibile. Ed è così che spesso, nel corso di questo lungo ed estenuante torneo, può capitare che i pronostici della vigilia non vengano rispettati.

Sabato pomeriggio alle ore 15:00 al Braglia di Modena si affronteranno Sassuolo e Reggina. Sulla carta, basta guardare rapidamente la classifica, non c’è partita. I nero-verdi sono superiori agli amaranto, lo dimostrano i 35 punti conquistati in 15 partite. Ma nel calcio mai dire mai e dunque, se la Reggina andrà a Modena per giocarsi a viso aperto la sua partita, un colpaccio di giornata potrebbe pure starci.

In Emilia, mister Dionigi, che giocherà proprio vicino casa, non potrà contare su due difensori molto importanti in questo momento: Ely e Bergamelli, entrambi squalificati. Al loro posto sono pronti a giocare Lucioni/Freddi e Di Bari, mentre in avanti ci auguriamo di rivedere confermato il tridente composto da Sarno (non è in ottime condizioni), il rientrante Comi e Ceravolo. Sicuramente merita maggiore considerazione Alessio Viola, il quale, molto spesso abbandonato ai margini della squadra, sta dimostrando di avere una media goal decisamente importante. Invece, Alessio Campagnacci, rientrato dal lungo infortunio proprio sabato scorso, per via di una botta subita in allenamento, potrebbe non partire per Modena.

Il Sassuolo di mister Di Francesco, invece, adotta il sistema di gioco 4-3-3. Tra gli emiliani gioca Simone Missiroli, reggino doc, il quale, non molto tempo fa, proprio ai nostri microfoni, aveva dichiarato il suo forte senso di appartenenza verso la sua terra. Tra gli uomini di Di Francesco, è da prestare particolare attenzione anche agli attaccanti Boakye, Pavoletti ed il giovane calabrese Berardi.

Meno due giorni e sarà Sassuolo vs Reggina, l’impresa è difficile ma non impossibile…