La Reggina cerca l’impresa a Brescia

Mister Dionigi

Si va a Brescia. Sabato pomeriggio, con inizio alle ore 15:00 i ragazzi di mister Davide Dionigi saranno di scena allo stadio Rigamonti di Brescia per la 18esima giornata del campionato di Serie Bwin.

Un impegno difficilissimo per gli amaranto. Il Rigamonti è un campo ostico, il Verona di Mandorlini ne sa qualcosa, infatti, sabato scorso, le “rondinelle” hanno fermato la corsa dei veneti con un 2-0 che ha portato le firme di Daprelà e Scaglia. I ragazzi di mister Calori giocano bene a calcio, il cambio di modulo, passando dal 3-5-2 al 4-3-2-1 sta dando i suoi frutti ed i lombardi sabato non vogliono fermarsi. Tuttavia, Calori, sarà costretto a rinunciare per squalifica a due pedine importanti: il difensore De Maio e l’attaccante Caracciolo. Per la loro sostituzione, il tecnico sta pensando di impiegare Corvia in attacco e Antonio Caracciolo in difesa. Le alternative non mancano di certo e sabato, ne siamo convinti, vedremo comunque un Brescia battagliero in campo.

La Reggina, invece, arriva a questo appuntamento dopo aver pareggiato in casa (1-1) il derby di Calabria contro il Crotone. Tra i reggini rientra dopo aver scontato i due turni di squalifica, il difensore italo-brasiliano Ely, mentre potrebbe mancare per infortunio il nigeriano Adejo. In questo caso, è pronto Freddi, il quale, sia in Coppa Italia contro il Chievo che lunedì contro il Crotone ha dimostrato di meritare una maglia da titolare. Anche a Brescia, mister Dionigi potrebbe riconfermare il 3-4-1-2 visto all’opera negli ultimi incontri. Sinceramente è quello che ci auguriamo. Ritornare nuovamente al 3-5-2 per timore di affrontare l’avversario in trasferta sarebbe controproducente ed in buona parte anche illogico, visto che sul campo del Sassuolo, avversario sicuramente più forte delle “rondinelle”, gli amaranto, pur perdendo, si sono comunque giocati la partita a viso aperto, senza paura. Importante al Rigamonti sarà la prestazione della coppia di centrocampo. Contro il Crotone, la coppia Armellino-Barillà non ha fatto bene, si è sentita abbastanza la mancanza di Hetemaj, un calciatore sicuramente non bellissimo da guardare giocare, ma molto efficace, molto importante nell’economia del gioco. Se Hetemaj avrà recuperato dal suo infortunio, a nostro parere sarebbe corretto rinserirlo nella mischia. In attacco c’è un Comi che scalpita, Ceravolo si conferma sempre su buoni livelli mentre Sarno, lunedì sera, non ha fatto grandi cose. Tuttavia la sua qualità è notevole, dunque rinunciare a lui sarebbe un errore.

Per la Reggina, dunque, il primo di altri quattro impegni importanti. La classifica piange, gli amaranto sono in zona playout. Un’impresa al Rigamonti sarebbe importante non solo per il morale ma soprattutto per la classifica. Dalla Lombardia gli amaranto potranno rientrare in Calabria con un risultato importante solo se disputeranno una prestazione perfetta.