Reggina, le dichiarazioni del mister Dionigi dopo la vittoria a Modena

Davide Dionigi

La Reggina ha un mister che non le manda certo a dire. E se dopo una vittoria per 5 a 1 fuori casa a Modena, in una partita ufficiale valida per il passaggio del turno in Tim Cup, la sua definizione del proprio umore è “incazzato” possiamo star certi che non darà nessuna tregua ai propri giocatori finché non riuscirà a tirar fuori da loro il massimo che potranno dare.

La vittoria Amaranto in quel di Modena è sicuramente una buona iniezione di ottimismo e fiducia per la società, il mister e i giocatori, ma non si deve correre il rischio che l’eccesso di entusiasmo sfoci in una stagione deludente.

È un Davide Dionigi spiazzante, quello che analizza la bella vittoria della Reggina e analizza punto per punto i motivi della sua arrabbiatura.

Sono molto incazzato, per venticinque minuti ho visto una squadra molto migliorabile.  Tenere aperte queste partite è un rischio troppo grosso, bisogna migliorare sotto il profilo del cinismo o si rischia seriamente di lasciare qualcosa per strada. Purtroppo ci sono squadre più forti di noi e bisogna fare meglio. Io sono fatto così, voglio che la mia squadra dia sempre di più. Il Modena? E’ la squadra che mi ha lanciato. Non ho senso di rivalsa. Iacopino? L’ho abbracciato, è una bella figura della storia della Reggina.

Nessuna esaltazione, dunque, per il passaggio del turno da parte del mister, ma dalle dichiarazione traspare invece la volontà di tenere alta la concentrazione in previsione dell’esordio di fine mese ad Empoli.

A Empoli si farà ancora di più sul serio. Non siamo completi, da qui alla fine vedremo cosa ci manca. Qualche innesto completerà la Reggina. Baiocco? Ha fatto bene, compiendo una gran parata dopo il gol loro. Tutti hanno fatto bene, ma quando lavori con i giovani bisogna imparare a gestire il proiflo caratteriale. Voglio più convinzione.

Piena fiducia nel mister quindi nell’ambiente Amaranto, e grande attenzione da parte del presidente Foti per le sue richieste. Quali saranno le prossime mosse di mercato della Reggina?