D’Alessandro: “Io e Melara abbiamo caratteristiche differenti”

Matteo D’Alessandro

Oggi in conferenza stampa è stato il turno di Matteo D’Alessandro. Il terzino destro amaranto, ha parlato dell’attuale momento della squadra e si è soffermato sulle differenze di caratteristiche che ci sono tra lui ed il suo compagno di squadra Fabrizio Melara.

“Io e Melara abbiamo caratteristiche diverse…con il nuovo modulo, rispetto allo scorso anno, gli esterni in fase offensiva si spingono molto di più in avanti.”

Passiamo ora alle nostre valutazioni. Per “caratteristiche differenti”, D’Alessandro intende che lui è maggiormente votato alla fase difensiva, mentre il compagno di squadra (Melara) è più votato alla fase offensiva. Mister Dionigi questo lo ha capito molto bene, e preferendo lui giocare con due esterni di centrocampo che attaccano contemporaneamente durante la fase offensiva, sino ad oggi, escludendo la partita di sabato scorso, in cui Melara non aveva ancora pienamente recuperato da un piccolo fastidio muscolare, ha preferito schierare Melara anziché D’Alessandro. A nostro parere, per il modulo che sta utilizzando il mister, sarebbe più opportuno affidarsi alle caratteristiche di Melara che non a quelle di D’Alessandro, anche se, l’ex centrocampista della Spal, ha dimostrato di “soffrire” molto quando poi deve rientrare in difesa. A nostro avviso, D’Alessandro è un terzino destro da difesa a quattro, giocando però la Reggina con la difesa a tre, l’unica posizione che l’ex Reggiana può ricoprire è proprio quella da esterno destro di centrocampo. Melara, invece, d’altro canto, lo vedremmo meglio come attaccante esterno destro di un tridente, con il compito di rincorrere gli avversari fino all’inizio della metà campo, in modo da essere più lucido poi in fase offensiva. E mentre dal Brasile si attendono ancora notizie da Maicon, per la fascia destra mister Dionigi non ha ancora deciso chi tra Melara e D’Alessandro sarà il “titolarissimo” della sua Reggina.