Fabio Caserta: “Verrei molto volentieri alla Reggina”

Fabio Caserta

Nei giorni scorsi Fabio Caserta ha partecipato, dopo la gara della Reggina contro la Juve Stabia alla trasmissione di Michele Favano, Tribuna Amaranto in onda il lunedì sera su Tele Reggio.

Dopo aver notato la sua mancata esultanza in occasione del gol, segno evidente di amore e rispetto per la sua città, ci eravamo chiesti se avesse mai avuto occasione di giocare nella Reggina o se le strade del giocatore e quella del club amaranto non si fossero mai incontrate. Le dichiarazioni di Fabio Caserta rispondono a tutti i nostri dubbi e lasciano aperto uno spiraglio per tutti i tifosi amaranto che lo vedrebbero bene con la maglia della Reggina.

– La partita è stata equilibrata, nell’arco dei 90 minuti. Forse abbiamo avuto qualche occasione in più, ma la Reggina ha giocato una buona partita. Nelle ultime occasioni, abbiamo sempre cambiato modulo di gioco. Gli episodi hanno condizionato il risultato. La Juve Stabia è stata brava a tenere l’ossatura della squadra, aggiungendo dei ragazzi interessanti. Al momento, la classifica sta dando ragione. Se fossi un giocatore della Reggina, cercherei di mettere al servizio la mia esperienza, dando consigli ai giovani. Dall’esterno, vedo una squadra molto organizzata, che però pecca sul piano dell’esperienza. Se riesce ad infilare tre o quattro risultati consecutivi, può dire la sua. Sono stato molto vicino, un anno, a venire a Reggio. Il mio desiderio è di vestire, un giorno, la maglia della Reggina. Prima della partita ne ho parlato col dottore Favasuli, per una ventina di minuti. Io ci spero sempre. Nell’ultima sessione di mercato, ho parlato con la dirigenza. Il problema dell’ingaggio non si pone, perché la Juve Stabia mi avrebbe lasciato andare via. Mi sono proposto alla Reggina, ma non se ne è fatto niente perché c’erano troppi giocatori in rosa. Ancora adesso verrei, non dico gratis, ma volentieri. Adesso sono nella Juve Stabia, e do  tutto per questa squadra. I tifosi mi vogliono bene, e sanno che il mio sogno è quello di giocare nella squadra della mia città. Fin da piccolo, ognuno nasce con dei miti o dei sogni: il mio è questo.