Reggina, analisi della rosa definitiva

MIster Dionigi

E così anche la sessione invernale del calciomercato 2013 si è conclusa. Una sessione che ha visto la società amaranto protagonista, sia in entrata che in uscita. Da Reggio sono andati via calciatori importanti, come Ceravolo, Viola e Rizzo, ma ne sono arrivati altri altrettanto importanti, vedi Di Michele e Colucci.

Passiamo adesso all’analisi della rosa definitiva degli amaranto, almeno sino a giugno.

Confermati entrambi i portieri Baiocco e Facchin, i quali, da quest’estate sino ad oggi hanno fatto registrare notevoli progressi. Baiocco cresce di partita in partita, risultando spesso decisivo, come avvenuto sabato scorso a Vercelli, mentre Facchin, quando è stato chiamato in causa, vedi in Coppa Italia a Milano contro il Milan, sicuramente non ha sfigurato.

La difesa, invece, sarà composta da sei centrali Adejo, Ely, Freddi, Lucioni, Di Bari, Bergamelli oltre al giovane capitano della Primavera, Cianci. Una difesa ben assortita, composta da gente esperta come Freddi e Di Bari e giovani promettenti come Ely, oltre ad Adejo, che pur essendo giovane, ha già maturato ottime esperienze.

A centrocampo, sull’out di destra si giocheranno il posto Antonazzo e D’Alessandro, mentre sulla sinistra c’è il solo Rizzato. Anche in questa sessione di calciomercato, la Reggina non ha acquistato un vice Rizzato. In mezzo, importantissima sarà l’esperienza e la qualità di Colucci, mentre le mezzali saranno Armellino, Hetemaj, Barillà e Bombagi che comunque può essere schierato anche davanti alla difesa.

In attacco, mister Dionigi potrà contare su ben sei attaccanti, oltre il giovane della Primavera, Louzada. Le due prime punte saranno Comi e Gerardi, i quali si giocheranno una maglia al fianco di Di Michele, Campagnacci e Fischnaller. C’è anche il trequartista Sarno, il quale, però, nel 3-5-2 di Dionigi, non è facile da collocare. Un attacco completo, ben assortito, che darà al mister l’opportunità di poter schierare sia due punte oppure il tridente.

Insomma, un plauso va fatto alla dirigenza amaranto, la quale, a nostro parere, ha lavorato davvero bene in questa sessione di calciomercato, consegnando al tecnico Dionigi una rosa completa (se escludiamo l’assenza di un vice Rizzato) in grado di disputare un buon girone di ritorno. Difficile prevedere dove potrà arrivare questa Reggina, di sicuro, da domani sera, contro il Verona, sarà il campo a parlare e si sa, alla fine, è sempre lui il miglior giudice.