Colucci: “Foti ha avuto paura, non vorrà ripetere l’esperienza”, Baiocco: “per fortuna Gentili…”

Il presidente Foti
Il presidente Foti

Si respira soddisfazione in casa amaranto. I giocatori sono ovviamente contenti per la salvezza raggiunta.

Prevale la gioia dunque, ma in casa amaranto si comincia anche a pensare alla prossima stagione, per evitare che vengano commessi gli stessi errori.

Queste le dichiarazioni dei protagonisti in campo.

Adejo: “Siamo contenti. Dedico la salvezza alla mia famiglia, e alla piccola Ester. Oggi abbiamo dato tutto quel che avevamo. La partita era importante e solo col cuore potevamo farla nostra. Sulla parata di Baiocco mi stava uscendo il cuore. Ma li ho capito che ce l’avevamo fatta”.

Campagnacci: “Sapevamo tutti che oggi avremmo sofferto dal primo al 90′. Siamo riusciti alla fine, grazie a Baiocco a conquistare la vittoria. Ce la siamo meritata. Io sono contento perché venivo da un inizio di campionato in cui non potevo dare il mio contributo. Oggi è stata una gioia immensa perché noi non ne potevamo più. La Reggina fa bene a puntare al centenario. Speriamo che ci sia un’altra Reggina, capace di lottare per altri obbiettivi, Ovviamente con Alessio Campagnacci”.

Baiocco: “Stavamo rischiando alla fine. Per fortuna Gentili ha sbagliato il gol, credo sia un suo errore, più che una mia parata. Loro hanno dato tutto perché potevano solo vincere. Abbiamo sofferto tanto, ma ce l’abbiamo fatta. Alla fine mi hanno menato tutti i compagni. La mia stagione è stata difficile, ma è finita bene. Adesso vediamo cosa vorrà fare il presidente. Io ho altri 2 anni di contratto, vediamo”.

Colucci: “Sono contento, sono arrivato da Pescara con un problemino fisico che mi porto dietro tutt’ora. Non riesco a allenarmi bene in settimana ma poi al sabato do comunque il massimo. Io vedo sempre il bicchiere mezzo pieno, la Reggina ha un’anima, la forza e la personalità per raggiungere la salvezza. Abbiamo sempre giocato per fare i tre punti in campo. Adesso il presidente si è spaventato, non credo che voglia ripetere questa esperienza, e dopo questo duro lavoro, raggiunto il nostro obbiettivo, ci riposeremo e ripartiremo per la prossima stagione. Adesso pensiamo alle vacane e il presidente saprà cosa fare”.