Foti: “si, la Reggina è in vendita”, oggi la conclusione?

Ci saremmo aspettati un passo indietro del presidente, con un atto formale di dimissioni, nell’immediatezza delle contestazioni, e siamo rimasti sorpresi, come molti del resto, nel vedere un Lillo Foti battagliero, e quasi spensierato, avviarsi verso la sala stampa dello stadio Granillo.

Le dimissioni, avrebbero sancito nulla più che la volontà del presidente, nonché proprietario della Reggina di accelerare l’iter di passaggio di mano della società, mettendo in un sol colpo a tacere le centinaia di tifosi che lo hanno duramente contestato durante la partita persa malamente contro il Benevento. Non sarebbe cambiato nulla riguardo la proprietà della società e la gestione tecnica e manageriale della squadra, essendo di fatto Foti il padre padrone della Reggina Calcio.

È notizia di oggi che il presidente, ricoverato a Roma per un intervento, incontrerà in queste ore un gruppo di imprenditori, per trattare la cessione della società. A darne notizia nei giorni scorsi i colleghi di Tutto Reggina e conferma lo stesso presidente Foti a Zuccalà della Gazzetta del Sud, descrivendo gli imprenditori interessati all’acquisto della società come: “Gente solida dal punto di vista economico, trattandosi di qualche calabrese che ha fatto fortuna”. Per foti si tratterebbe, sempre secondo quanto riportato dalla GdS, di un mezzo passo indietro, essendo il gruppo, interessato anche all’esperienza del presidente nella guida della società. Staremo a vedere.