Reggina-Entella 1-0: le pagelle amaranto

La Reggina si dimostra squadra disputando una partita di sacrificio e reggendo bene all’urto di una Virtus Entella che non ci stava a perdere una partita equilibrata. Buona prestazione degli amaranto, che con lucidità portano a casa l’intera posta in palio.

Nicolas 6: Per nulla impegnato nel primo tempo, nella ripresa si fa sentire dai suoi che arretrano pericolosamente. Per poco non combina un guaio con Stravopoulos. Mezzo voto in meno per l’episodio.

Lakicevic 6: Partita senza infamia e senza gloria. Dalle sue parti non si passa, ma manca nella fase offensiva quando commette troppi errori nei passaggi.

Cionek 6,5: Lui e il compagni di difesa costruiscono un muro impenetrabile. Serata di grazia.

Stavropoulos 7: Ministro della difesa. Anche lui avrebbe meritato mezzo voto in più, ma il pasticcio con Nicolas nel finale poteva costare davvero tanto alla Reggina.

Di Chiara 5,5: Non è il Di Chiara di inizio stagione. Tanti errori nei disimpegni e poca spinta. Meglio la fase di copertura. (94′ Loiacono SV)

Bianchi 6: Lo si vede e si sente poco. La maggior parte delle azioni sono state lontano dalla sua zona. Non ha commesso errori. (67′ Crimi 6,5: Entra e combatte su ogni pallone. Rimedia un giallo per fermare una ripartenza.)

Crisetig 6: Ha smistato un gran numero di palloni con pochi errori e ha difeso bene. Da lui ci aspetteremmo più velocità nel dare il via alla manovra offensiva.

Edera 5,5: Ci aveva abituato bene. Oggi tanti errori in fase di attacco con molte palle perse. (67′ Liotti SV)

Folorunsho 6,5: Il solito combattente. Da una sua incursione in area è nato il rigore poi trasformato da Montalto. È sempre lui a creare i pericoli maggiori per le difese avversarie.

Rivas 6: Combatte su tutti i palloni, ma soffre il mestiere dei difensori ospiti. (62′ Denis 6,5: La sua esperienza e il suo peso si avvertono. Li avvertono soprattutto gli avversari che devono arretrare il proprio baricentro per contenerlo. Lui si dà da fare anche in difesa recuperando tanti palloni.)

Montalto 6,5: Anche lui si dimostra un combattente e lo dimostra il cartellino rimediato in una zona dove avrebbe potuto lasciar giocare l’avversario senza fallo. Segna il rigore dopo i precedenti sbagliati da Ménez e Denis, e non è poco. (62′ Orji 4: Entra per Montalto ma incide in negativo sulla gara. Si vede la volontà ma oggi sono mancati tecnica e precisione. Da rivedere.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *